mercoledì 7 aprile 2010

Il pane di Francesco82





Un piacere semplice...
Può esserci un piacere più semplice e puro di quello che ci dà una forma di pane appena sfornata?
Il profumo dà vita alla casa.Il suo sapore è già di per sé memorabile, ma riesce ad arricchire il gusto dei cibi a cui si accompagna; il contrasto tra mollica e crosta solletica il palato.
Fatto a regola d' arte, il pane è un vero e proprio tesoro.
Preparato come ve lo propongo oggi può rendere speciale anche il pranzo più semplice e impreziosirlo al tempo stesso...
A grande richiesta oggi condivido con Voi tutti la ricetta del pane che ho preparato per il giorno di Pasqua, spero vivamente che lo proviate e che mi sappiate dire cosa ne pensate!!!

Ingredienti:
500 gr di farina 0
100 gr di farina di semola di grano duro
50 gr di olio EVO
100 gr di latte
200 gr di acqua
12 gr di lievito di birra fresco o 20 gr se avete intenzione di surgelarli.
20 gr di miele
15 gr di sale
Procedimento:
Pre-raffreddiamo "Fresco" usando la funzione surgelamento rapido. Questo accorgimento serve a far creare all' interno della camera l' umidità che serve per far lievitare l' impasto in maniera corretta senza che in superficie si crei la pellicina, infatti vedrete che quando andremo a metterlo all' interno di fresco per la lievitazione  a differenza di quando facciamo lievitare a temperatura ambiente non copriremo l' impasto.
Prepariamo l' impasto; Versiamo nel boccale l'acqua, il latte, miele e il lievito sbriciolato, mischiamo 30 sec. 37° vel.3 aggiungiamo adesso l'olio, le farine e per ultimo il sale, impastiamo 5 min. vel. spiga. (potete effettuare questa operazione in una qualsiasi impastatrice o se ne siete sprovvisti fatelo a mano).
Togliamo l'impasto dal boccale, lavoriamolo qualche minuto con le mani, diamogli la forma di una palla e adagiamolo in un recipiente di vetro, copriamo con della pellicola per alimenti e lasciamo lievitare 1 ora. Nel mio caso ho impostato nel fresco la funzione lievitazione  naturale a 28° e lasciato lievitare per un' ora.

Passato il tempo della prima lievitazione sgonfiamo l'impasto con le mani, preleviamone un pezzetto e stendiamolo sul tavolo infarinato, tiriamolo sottile fino ad ottenere un rettangolo,


con la rotella tagliamolo a triangoli e arrotoliamo per ottenere i classici cornetti,

-0-


dopo preleviamone ancora un pezzetto che divideremo in tre parti, arrotoliamoli e formiamo dei cilindri che intreccieremo per ottenere una treccia che divideremo in due,

-0-

con la restante pasta potete sbizzarrirvi come volete e arricchirla come vi piace, io una parte l'ho condita con dell' erba cipollina, e un' altra con della cipolla liofilizzata...
Se i panini ci servono subito, passiamoli sulla placca da forno e spennelliamoli con una miscela di latte, olio e un pizzico di sale,

-0-

decoriamoli a piacere con i semi di sesamo e papavero e mettiamoli a lievitare coperti con della pellicola per altri 60 min.


Quando mancano 30 min. alla fine della lievitazione accendiamo il forno e impostiamo la temperatura a 200° quando è caldo inforniamo 1 placca alla volta nella parte centrale del forno e cuociamo per 15 min. sforniamo, lasciamo intiepidire e portiamo in tavola...

NB: se volete potete prepararvi una buona scorta di pane da tenere in congelatore, per fare questo, dopo aver dato la forma ai panini adagiateli su delle placche e mettetele in fresco impostando la funzione surgelazione rapida per 1,30 h, dopo staccate i paninetti dalla placca, metteteli nei sacchetti e riponeteli in freezer. All' occorrenza togliete i panini dal freezer e lasciateli scongelare e lievitare dentro fresco usano la funzione lievitazione naturale a 28° per 2,5  ore circa, dopo spennellateli con la miscela di lette e olio, decorateli e infornateli per il tempo indicato nella ricetta.

Credetemi questo pane va letteralmente a ruba, più ne mettete in tavola più ve ne chiederanno...



Che ne dite vi piace?

Un abbraccio
Francesco

20 commenti:

  1. Grazie Francesco per questa ricetta... immagino i profumini di casa tua a Pasqua: da invidiare per qualsiasi ristorante!

    volevo chiederti se hai mai provato a congelare questo pane.

    grazie

    Buona Giornata!

    RispondiElimina
  2. Non c'è niente di meglio che mettere in tavola il pane sfornato da noi..da anni anch'io non lo compro più, faccio varie ricette in quantità da congelare..mi sa che devo aggiungere anche questa, sono troppo belli questi panini!!

    ciao Morena

    RispondiElimina
  3. Bellissimo Francesco anche io faccio il pane però a forma di cornetti no !! mi hai dato una bella idea ^_*
    li farò così
    baci Anna

    RispondiElimina
  4. Francesco , è un po' che ti seguo....ma questa volta non posso fare a meno di scriverti.
    Questo pane è meraviglioso!! E' fatto con una cura ed un amore davvero speciali...complimenti perchè sei una gran bella persona!!!!!.....si capisce da tutto ciò che fai. Ciao , un bacione

    RispondiElimina
  5. Ciao! ma quante belle forme per questo pane! e semplice ma molto ben decorato!
    baci baci

    RispondiElimina
  6. @ ciao Terry, figurati per me è un piacere condividere con Voi le ricette, questo pane puoi tranquillamente congelarlo dopo avergli dato la forma,( non spennellarlo e non mettergli i semi) lo metti su un vassoio e lo passi in freezer, quando ti serve lo tiri fuori lo metti sulla placca lo copri con della pellicola e lo lasci a temperatura ambiente 2-3 ore circa, prima di infornarnarlo spennelli con l'emulsione di latte e olio e inforni come da ricetta...
    Fammi sapere
    Baci

    @ Morena anche io non compro più il pane preferisco di gran lunga farmelo a casa, se l'aggiungi alle tue ricette mi farebbe molto piacere
    Baci

    @ cara Anna anche l'occhio vuole la sua parte :D, diciamo che fatti così sono carinissimi, provali mi raccomando!!
    Baci

    @ betacarotene, son felice che finalmente mi hai scritto!! ;), ti ringrazio dei tuo complimenti, traspare da ciò che hai scritto che sei una bella persona anche tu...
    Un bacio
    A presto
    Francesco

    @ manuela e Silvia grazie per me è davvero un piacere ricevere i Vostri complimenti vista la vostra bravura in cucina...
    Un abbraccio e buona giornata
    Francesco

    RispondiElimina
  7. Grazie per le preziose informazioni!

    RispondiElimina
  8. oh che bello,mi sa ch elo provo.l'unica cosa che non mi convince:è perchè lasci riposare solo ora alla prima lievitazione???anche mettendo non molto lievito???cmq complimentiii

    RispondiElimina
  9. Bellissima e golosissima idea, grazie, li farò sicuramente!

    RispondiElimina
  10. @ terry figurati per me è un vero piacere...
    Baci

    @ Marianna, un 'ora è sufficiente per farlo lievitare alla prima lievitazione.. dopo in ogni caso lo sgonfio per farla ripartire, anche se c'è poco lievito credimi che 2 ore sono più che sufficienti per ottenere un pane fragrante e che non sappia di lievito...
    Ti ringrazio per avermi scritto
    Baci

    @ Grazie Marialuisa se lo provi fammi sapere
    Baci

    RispondiElimina
  11. ma il giorno dopo come diventano?????? mi interessa molto...grazieee

    RispondiElimina
  12. Ciao Marianna il giorno dopo sono soffici e morbidosi a me piacciono da matti anche però se li intiepidisco un attimo in forno, tornano esattamente come appena sfornati
    Baci

    RispondiElimina
  13. Ciao francesco, li ho fatti e sono stati un successone, se ti va di vederli, sono qua....http://incucinadamalu.blogspot.com/2010/04/panini-morbidissimi-e-buonissimi.html

    RispondiElimina
  14. Ciao, sono Maria e sono amica di Antonellina 58 anche se sono napoletana.Ti ho conosciuto attraverso di lei e ne sono molto felice,perchè mi sei stato istintivamente simpatico.I tuoi piatti sono fantastici e mostrano il tuo amore per la cucina.Mi sono cimentata nel tuo pane e...risultato:magnifico!Tanti complimenti!

    RispondiElimina
  15. @ Marialuisa, sono venuto a vedere i panini e devo dire che ti sono venuti davvero bene!!
    Complimenti!!

    @ smajlaj ciao Maria, che piacere leggerti, l' Antonella mi aveva parlato di te :-)
    è stata una vera sorpresa per me!!
    Ti ringrazio tantissimo per i tuoi complimenti e spero di ricevere presto una tua visita.
    Un abbraccio
    Francesco

    RispondiElimina
  16. ciao francesco, avevo questa ricetta accantonata nei preferiti in mezzo ad altre mille almeno da qualche mese(ti ho scritto un commento a questo post a pasqua).
    poi facendo pulizia e riordinando per tipo le ricette accantonate nei preferiti ecco che spuntano questi panini soffici e allora??? stasera li ho fatti sono strabuoni, domani faccio qualche foto. grazie mille!!
    ah volevo chiederti se potevo dedicare a questi panini un post nel mio blog, citando ovviamente la fonte (cioè te e il tuo blog).
    buone feste
    Terry

    RispondiElimina
  17. @ Terry, sono felicissimo di leggere che finalmente questa ricetta è stata da te provata...
    Se ti fa piacere puoi tranquillamente inserirli nel tuo blog facendo riferimento a questo post...
    La cosa mi farebbe molto piacere...
    Ti auguro di cuore di trascorrere delle feste serene con i tuoi cari!!
    Un abbraccio
    Francesco

    RispondiElimina
  18. GRAZIE FRANCESCO
    SEI ANCHE MOLTO ROMANTICO
    GABRIELLA

    RispondiElimina
  19. tu mi fai ingrassare,solo a guardare quello che posti....
    però quando volio stupire i miei amici ..ti rubo qualche ricetta ,ciao sei fantastico.,ti seguivo già.guando eri sul blog di cookaround

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, sono felice di sapere che quando vuoi fare bella figura vieni a trovarmi! :)
      Grazie per avermi scritto!
      A presto
      Francesco

      Elimina

Ciao, se sei arrivato fin qui vuol dire che il mio blog ti è piaciuto, lasciami pure un tuo pensiero, lo custodirò gelosamente nel mio angolo di paradiso...
Se Non hai un profilo e commenti come anonimo per favore firmati, sarò felice di poterti rispondere chiamandoti per nome!
Grazie
Francesco

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ti potrebbero interessare...

Il guest Book degli angeli