sabato 29 ottobre 2022

Torta di mele

Carissimi amici Buon sabato!! in questa giornata di riposo assoluto mi son messo in cucina a preparare una buonissima torta di mele...soffice soffice come quella che la mia Nonna mi faceva da bambino... 
Da ingredienti semplici e genuini nasce questa torta...

ecco a Voi la ricetta... 
Ingredienti: per una tortiera da 26 cm di diametro
2 grosse mele renetta o golden 
1 limone succo e buccia 
200 gr di zucchero 
50 gr di nocciole 
3 uova 
125 gr di yogurt bianco 
70 gr di margarina vegetale 
200 gr di farina 
1 pizzico di sale 
1 bustina di lievito vanigliato 
zucchero di canna Q.b. Procedimento: 
Con il pelapate preleviamo la buccia del limone, tagliamolo a metà spremiamolo e teniamolo da parte. Togliamo il torsolo dalle mele con il levatorsoli, sbucciamole e affettiamole sottilmente, mettiamole in un contenitore basso e irroriamole con il succo del limone. Accendiamo il forno a 180° Nel boccale versiamo lo zucchero, le nocciole e la buccia del limone tritiamo 10 sec. vel. 7, raccogliamo il trito con la spatola, aggiungiamo le uova, lo yogurt, la margarina, la farina il pizzico di sale e il lievito e impastiamo 30 sec. vel. 5 Imburriamo e infariniamo una tortiera da 26 cm, versiamo all'interno metà dell'impasto,
sistemiamo le mele affettate a cerchio, copriamo con il rimanente impasto
-0-
e sistemiamo le mele avanzate a cerchio come se stessimo facendo una crostata, spolveriamo con lo zucchero di canna
-0-
e inforniamo a 180° per 40 min. circa.
10 minuti prima della fine della cottura pre-raffreddiamo  l'abbattitore di temperatura Life con l'apposita funzione.
Sforniamo la nostra torta e lasciamola 5 minuti sul piano e poi abbattiamola in abbattitore utilizzando la funzione di ABBATTIMENTO -> DOLCI -> TORTE 
 
 La torta è pronta!!
   
 Buona merenda a tutti 
Francesco
Liberamente tratta dal libro "io e il mio bimby"

mercoledì 26 ottobre 2022

Fettine del Faraone del Maestro Luca Montersino


Carissimi Amici della cucina degli Angeli bentrovati,
oggi voglio condividere con voi le fettine del Faraone, un biscottino fragrante e croccante fatto con ingredienti semplici e arricchito con  mandorle e nocciole.

Ma perché si chiamano del faraone? Vi starete chiedendo…
Perché questi biscotti  sono realizzati  con la farina di Kamut detto anche, in base ad una leggenda metropolitana, grano del faraone.
La ricetta è del maestro  Luca Montersino ed è presente  sul suo  libro “Golosi di salute” Sono anche una splendida idea regalo per  Natale non lo pensate anche voi?

Vi ricordo che potete iscrivermi al mio gruppo Facebook Abbattitore di temperatura e attrezzature da cucina: consigli e ricette  dove potrete trovare tanti appassionati come me e voi, per condividere e conoscere ricette alla portata di tutti!

Ecco a voi la ricetta!
Ingredienti:
325 g di farina di kamut
125 g di burro
225 g di zucchero di canna grezzo 
125 g di nocciole Piemonte
125 g di mandorle non pelate
80 g di uova
1 g di cannella in polvere
1/2 baccello di vaniglia Bourbon
Procedimento:
Versiamo nella ciotola del KCC il burro e lo zucchero e impastare con la foglia 2 minuti vel. 1

poi aggiungiamo le uova e amalgamiamo 1 minuto vel 1. 
poi farina, cannella, vaniglia 30 sec. vel.1 
ed infine mandorle e nocciole 1 minuto vel.1
Foderiamo una teglia con della carta forno, poggiamo sopra un ring quadrato di 18x18 e versiamo dentro l'impasto. 
Formiamo una mattonella alta 3 cm pressiamo l'impasto con un tarocco per compattarlo bene, poi tibaltiamolo sempre sul foglio di carta forno e facciamo la stessa cosa dall'altro lato così da avere entrambe le parti belle lisce, una volta fatto, passiamola in abbattitore utilizzando la funzione ABBATTIMENTO  -> DOLCI -> FROLLA e facciamo freddare.

Preleviamo la mattonella dall'abbattitore e con l'aiuto di un coltellino stacchiamola dal ring. Dividiamo prima a metà e poi nuovamente a metà così da avere 4 mattonelle 
Tagliamo con il coltello delle fettine spesse mezzo cm, 
sistemiamole su una teglia ricoperta da carta forno e cuociamo in forno a 170° ventilato per 10/15 minuti (fino a doratura dei biscotti). 
Una volta sfornati, 
passiamoli in abbattitore a raffreddare usando la funzione ABBATTIMENTO -> DOLCI -> BISCOTTI  e una volta freddi conserviamoli in una scatola di latta. Si conservano perfetti per parecchio tempo.
Spero che la ricetta vi sia piaciuta!
Buon inizio di giornata a tutti
Francesco 

lunedì 17 ottobre 2022

Torta morbida alle prugna


Buongiorno amici della cucina degli Angeli,
Ieri mi hanno regalato una manciata di prugne deliziose e appena raccolte e mentre ne mangiavo una mi chiedevo: cosa posso fare per renderle speciali? così mi si è accesa la lampadina di usarle per fare un dolce per la prima colazione così aiutato anche dal mio inseparabile amico il KENWOOD COOKING CHEF mi sono messo all'opera e in meno di mezz'ora avevo l'impasto pronto per andare in forno.
Vi ricordo che potete iscrivermi al mio gruppo Facebook Abbattitore di temperatura e attrezzature da cucina: consigli e ricette  dove potrete trovare tanti appassionati come me e voi, per condividere e conoscere ricette alla portata di tutti!

Ecco a voi la ricetta!

Ingredienti per una tortiera  da 24 cm di diametro
250 g di farina 00
3 uova medie
160 g di zucchero semolato
mezzo bicchiere di latte ( circa 100 ml)
600 g di prugne 
100 g di burro
1 cucchiaino di estratto di vaniglia o buccia di limone grattugiata
1 bustina di lievito per dolci
1 cucchiaino di zucchero di canna per la superficie
Procedimento: 
Tagliamo una parte delle prugne a fettine e mettiamole da parte, mentre le rimanenti tagliamole a metà ci serviranno per decorare la torta prima di andare in cottura.
Nella ciotola del Kenwood munita di frusta a filo montiamo le uova con lo zucchero semolato e la vaniglia per 10 minuti alla massima velocità fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.

In un pentolino fondiamo il burro e facciamo raffreddare.
Togliamo la frusta a filo e montiamo la spatola da pasticceria (se non l'avete utilizzate una Marisa) Aggiungiamo la farina ed il lievito setacciati al composto di uova e zucchero, in più riprese, alternandole con il latte a temperatura ambiente facendo lavorare la spatola a velocità minima per non smontare il composto.

Uniamo il burro continuando a mescolare con la spatola
Imburriamo una tortiera da 24 cm di diametro, uniamole fettine di prugna all’interno dell’impasto senza smontare 
e una volta versato il composto nella tortiera sistemiamo le rimanenti prugne tagliate a metà su tutta la superficie. Infine spolverizziamo  con zucchero di canna.
Cuociamo in forno statico a 160 ° per circa 40/50 minuti a secondo di quanto sono umide  le prugne, fate la prova stecchino durante gli ultimi minuti di cottura.

Pre-raffreddiamo l'abbattitore di temperatura Life 10 minuti prima della fine della cottura e, una volta sfornata la torta passiamola in abbattitore utilizzando  la funzione ABBATTIMENTO -> DOLCI -> TORTE  finito il ciclo, estraiamo la torta di prugne dalla teglia. 
Decoriamo con  zucchero a velo in  superficie e serviamo.
Conserviamo la torta di prugne soffice ben chiusa in frigorifero, rimarrà morbida morbida come appena sfornata e se la vogliamo gustare tiepida ci basterà scaldarla qualche minuto in microonde e il gioco è fatto!
La torta è pronta!
Buon inizio di settimana a tutti!
Francesco 

Croquetas di pollo

Carissimi amici, ben trovati nella mia cucina.
Quest' oggi guardando nel mio frigo, ho notato del petto di pollo,non avevo molta voglia di farlo grigliato, per cui, mentre pensavo a come farlo, mi è cascato l' occhio su una delle mie caccavelle!! naturalmente vi chiederete qual'è...bene seguitemi e lo scoprirete nel corso della ricetta che vado a proporvi oggi!!
Tapas molto diffuse in Spagna, le croquetas possono essere cucinate in vari modi. Per variare potete sostituire alla carne di pollo anche del prosciutto.

Ingredienti: per 4 persone 
Per le croquetas: 
500 gr di petto di pollo disossato 
1 spicchio d' aglio piccolo 
1 uovo 50 gr di pangrattato 
1 ciuffetto di prezzemolo 
1 limone 
1 cucchiaio di olio EVO 
Olio per friggere 
Q.b sale e pepe 
Per la Besciamella: 
150 gr di latte 
50 gr di burro 
40 gr di farina 
Procedimento:
Pre-raffreddiamo l'abbattitore di temperatura Life con l'apposita funzione.
Mettiamo nel boccale del bimby tutti gli ingredienti per la besciamella e cuociamo 5 min. 90° vel. 3; 
togliamo la besciamella dal boccale e abbattiamola con il programma automatico salse -> ragù per  20 minuti circa.
Tagliamo il petto di pollo a cubetti, scaldiamo l' olio in una padella antiaderente e facciamo imbiondire l' aglio sbucciato, lavato, mondato e tritato finemente e uniamo il pollo tagliato a cubetti.
Quando il pollo sarà ben cotto e rosolato da tutti i lati, 
versiamo il contenuto della padella nel boccale e tritiamo 30 sec. vel. 6, spatoliamo i bordi, 
uniamo la besciamella saliamo, pepiamo generosamente e amalgamiamo 20 sec. vel. 4, 
quindi inseriamo nuovamente in abbattitore usando la funzione abbattimento -> carne -> pezzi piccoli.
Quando il composto sarà freddo e solidificato, formiamo le croccette, io ho preso una pallina d' impasto l' ho messe in questa mia caccavella che si chiama perfect roll ed ecco le croquetas pronte.

Intingiamo ogni croquetas nell' uovo sbattuto e passiamola successivamente nel pangrattato.
Scaldiamo abbondante olio in una casseruola (io ho usato la friggitrice) e quando sarà caldo immergiamo le croquetas e cuociamole fino a doratura.
Togliamo le croquetas dall' olio, scoliamole passiamole ad asciugare su carta assorbente da cucina.
Trasferiamo le croquetas su un piatto da portata e serviamole subito guarnite con spicchi di limone e prezzemolo fresco.

PS: Se volessimo prepararle e surgelarle procediamo come segue: una volta pronte surgeliamole direttamente con la funzione SURGELAZIONE > CARNE  > PEZZI GRANDI.
A ciclo completo inseriamo le croquetas in un contenitore o in un sacchetto per conservarle in freezer.

Per gustare velocemente, friggiamole direttamente da surgelate tuffandole in olio bollente a 170° fino a doratura.
Il piatto è pronto!!
I vini consigliati dall' enologo Calogero Statella sono: Considerazioni: spesso con il pollo si abbinano bene dei vini bianchi, in questo caso però il fatto che sia fritto impone l'accostamento ad un vino rosso. Deve essere un rosso giovane, con una bella acidità che pulisca la bocca dall'unto e una buona vena tannica che consenta di lasciare la bocca piacevolmente asciutta. Ci sono vini poco conosciuti ma veramente buoni nel Nord dell'Italia, che fanno proprio al caso nostro. Uno di questi è il vino principe dell'Oltrepò Pavese, mi riferisco alla:
- Bonarda d.o.c. Oltrepò Pavese
cantine consigliate: Monsupello - Martilde - Fiamberti Giulio
Buon appetito a tutti.
Francesco
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ti potrebbero interessare...

Il guest Book degli angeli