venerdì 3 novembre 2017

Polpettine di ceci

Carissimi amici, 
è passato un anno dall'ultimo mio post, mi dispiace molto per tutta questa assenza, molti di voi mi hanno scritto mail, messaggi privati e messaggi su facebook per chiedermi che fine avevo fatto, ebbene non sono sparito, ci sono ancora e, questo mio spazio presto ritornerà ad essere popolato da nuove ricette e nuovi consigli.
Sono passati ormai anni da quando Fresco è entrato nella mia cucina e con grande soddisfazione oggi sono orgoglioso di dire che sono felice di aver contribuito e di contribuire ancora alla conoscenza dell' abbattitore di temperatura e di spiegare giorno dopo giorno quelli che sono i benefici di averlo nella propria quotidianità.
Oggi ritorno a voi con una ricetta che ho conosciuto a casa della mia amica Nicoletta Marchi che l'aveva preparata per i suoi figli. Mi ha offerto un aperitivo che ha accompagnato con queste meravigliose polpettine, sono stato deliziato a tal punto che il giorno dopo le ho rifatte a casa mia, e essendo comunque facili da fare ne ho fatte parecchie e poi naturalmente le ho surgelate e messe via, pronte come appena fatte all'occorrenza.
Curiosi di sapere come? seguitemi nella ricetta.

Ingredienti:
1 rametto di rosmarino
100 gr di patate a pasta gialla
50 gr di cipolla
1/2 spicchio d'aglio
100 gr di acqua
300 gr di ceci secchi
150 gr di farina 00
1 uovo intero
100 gr di pangrattato
sale Q.b.
Pepe nero Q.b.
Olio EVO Q.b.

Procedimento:
La sera prima: portiamo ad ebollizione una pentola con l'acqua, spegniamo, versiamo dentro i ceci secchi, copriamo con il coperchio e lasciamo in ammollo per 24 ore.
Mettiamo nel boccale del bimby gli aghi di rosmarino e tritiamo 10 sec. vel. 7. Togliamo dal boccale e teniamo da parte.

Peliamo le patate, tagliamole a pezzi, mettiamo nel boccale insieme alla cipolla a pezzi e l'aglio e tritiamo 6 sec. vel. 5. Riuniamo il composto sul fondo aiutandoci con la spatola.
Aggiungiamo ora i 100 gr di acqua e cuociamo 10 min. 100° vel.1.
Aggiungiamo nel boccale i ceci, la farina, l'uovo, il pangrattato, il rosmarino che avevamo tenuto da parte, saliamo pepiamo e frulliamo 30 sec. vel. 5 spatolando. Se vogliamo un composto più fine frulliamo altri 30 sec. alla stessa velocità.
Andiamo a preparare le polpettine: Ungiamoci le mani con dell'olio d'oliva, prendiamo un pezzettino del composto e formiamo delle biglie grosse come una noce, passiamole nel pangrattato 
e disponiamole man mano su un piatto.
Mettiamo dell'olio di semi di arachide in un pentolino, appena è caldo (180°) versiamo poco alla volta le polpettine e friggiamole. Portiamo in tavola e serviamole ancora calde.
PS:Se volessimo surgelare queste deliziose polpettine per averle pronte per i nostri pranzi, cene o aperitivi ci basterà una volta panate metterle in una teglia foderata di carta forno e passarle in Fresco con la funzione surgelazione per 90 minuti e una volta surgelate metterle nei sacchetti da Freezer e conservarli in congelatore.    
Correttamente surgelate le polpettine si conserveranno 6/8 mesi in congelatore.
All'occorrenza tiriamo fuori dal freezer le polpettine, lasciamole 10 minuti a temperatura ambiente e dopo versiamole nell'olio bollente fino a doratura  e le avremo nuovamente Fresche come appena fatte!
Eccole pronte!
Alla prossima ricetta e buon fine settimana a tutti!

Francesco

domenica 11 settembre 2016

plumcake all' olio d'oliva


Ciao a tutti amici,come state? Lo so, è passato tanto dal mio ultimo post ma come sapete da quasi un anno sono diventato Area manager per l' azienda Irinox e seguo tutto il nord Italia per Fresco e di conseguenza sono poco a casa, ma come vedete appena posso torno da voi a condividere quello che realizzo nella mia cucina.
Quest' oggi voglio condividere con Voi una ricetta del maestro Luca Montersino presente nel suo libro "Golosi di salute", il plum-cake all' olio extravergine di oliva. Semplice e gustoso questo delizioso dolcetto può diventare un must per le vostre colazioni e per le vostre merende.
Ma veniamo alla ricetta.
Ingredienti: per 12 plumcake
Per l' emulsione
75 gr di olio extravergine di oliva
75 gr di olio di semi
30 gr di tuorli
15 gr di uova intere
Per il cake:
210 gr di zucchero a velo
190 gr di albumi
85 gr di uova intere
300 gr di farina 00
60 gr di fecola di patate
12 gr di lievito per dolci
120 gr di latte di avena
20 gr di buccia di limone grattugiata
75 gr di semi di girasole
75 gr di uvetta sultanina
Procedimento:
Nel bicchiere del mixer emulsioniamo le uova intere dell' emulsione e i tuorli e aggiungiamo a filo i due tipi di olio miscelati.
Trasferiamo il composto ottenuto nella Ciotola del KKC, montiamo la frusta a filo e uniamo lo zucchero a velo;
azioniamo il KCC a vel. 3 e uniamo a filo le uova intere e gli albumi.
Continuiamo con la farina setacciata con il lievito e la fecola,alternando con il latte di avena
Terminiamo l' impasto con la buccia del limone grattugiato, l' uvetta fatta ammorbidire precedentemente in acqua tiepida e i semi di girasole.
Versiamo il composto in 12 stampi da mini muffin e inforniamo a 160° forno ventilato per 30 minuti. Io ho usato un programma preimpostato del mio nuovo forno, la funzione muffin a 160° per 20 minuti.
 Dieci minuti prima della fine della cottura accendiamo l' abbattitore di temperatura Fresco e impostiamolo sulla funzione abbattimento rapido. Quando i plumcake sono pronti sforniamoli
togliamoli dallo stampo, poggiamoli sulla griglia del Fresco e facciamoli raffreddare 40 minuti usando la funzione abbattimento rapido.
PS:Se volessimo surgelare questi deliziosi muffin per averli pronti per la colazione del mattino ci basterà una volta raffreddati passare dalla funzione raffreddamento rapido alla funzione surgelazione rapida per 90 minuti e una volta surgelati metterli nei sacchetti da Freezer e conservarli in congelatore. Per scongelarli possiamo usare la funzione scongelamento rapido a 25° per 15 minuti ed averli nuovamente Freschi come appena fatti!
Alla prossima ricetta!
Francesco

giovedì 16 giugno 2016

Stecco gelato fior di Fragola con l' abbattitore di temperatura Fresco Irinox

Ciao a tutti amici,
ben trovati nella mia cucina. Questo' oggi voglio condividere con Voi una ricetta semplice ma sono sicuro che visto l' imminente arrivo dell' estate non riuscirete a farne a meno e sopratutto sarà la ricetta che realizzerete di più cambiando solo l' ingrediente primario che ho usato: le fragole.
Basta correre al supermercato o al bar più vicini nella canicola estiva o scorrere il listino delle gelaterie per scegliere,alla fine, sempre lo stesso gelato! Troppo piccolo? troppo caro? troppo noioso? Fatelo in casa partendo da materie prime di qualità scelte da voi, assemblatele e "Surgelatele" negli appositi stampi con Fresco, realizzate degli stecchi originali e gustateveli tutte le volte che ne avete voglia, dimenticando per sempre quella fastidiosissima cristallizzazione che si forma realizzandoli con il congelatore di casa.
Per i più piccoli il ghiacciolo o stecco gelato è sempre una merenda gradita e sana grazie all' alto contenuto di frutta e i vostri amici apprezzeranno l' esclusivo e brioso intermezzo ghiacciato quando verranno a trovarvi.
Non ci credete? 
A Voi la ricetta!
Ingredienti: per 10/12 gelati
250 di Fragole dolci
100 gr di banana matura
250 gr di yogurt intero
250 gr di panna fresca
60 gr di zucchero a velo
Procedimento:
Accendiamo l' abbattitore di temperatura Fresco e impostiamo la funzione surgelazione rapida.
Nella ciotola del KCC versiamo la panna freddissima uniamo lo zucchero a velo  e e montiamola con l' aiuto della frusta a filo grosso.
Nel frattempo mondiamo e laviamo le fragole e tagliamole a pezzetti lo stesso facciamo con la banana, mettiamo tutto nel bicchiere del frullatore e frulliamo fino ad ottenere un composto liscio e segoso.
Incorporiamo alla panna la purea di frutta aiutandoci con una spatola, mescolando molto delicatamente. 
Aggiungiamo lo yogurt e mescoliamo ancora un po sempre dal basso verso l' alto per non smontare il composto.
Versiamo il tutto in un dosatore e coliamo il composto all' interno degli stampi per gelato, inseriamo i bastoncini e surgeliamo il tutto in Fresco per 90 minuti.
Poco prima di servirli, tirateli fuori dal freezer lasciateli qualche minuto a temperatura ambiente e gustateveli!
Divertitevi a sperimentare... godetevi l' estate!
Alla prossima ricetta
Con affetto 
Francesco

domenica 10 aprile 2016

Yogurt fatto in casa con l' abbattitore di temperatura Fresco Irinox

Carissimi Amici,
ben tornati nella mia cucina! Quest' oggi ho deciso di condividere con voi una ricetta che molte persone mi hanno chiesto in questi anni e che io ho sempre dato a voce. Oggi ho deciso di pubblicarla affinché ne possano beneficiare non solo i miei clienti che hanno Fresco ma anche il resto delle persone che hanno scelto questa nuova tecnologia per la loro cucina.
Lo yogurt è un alimento dalla consistenza cremosa e dal sapore acidulo derivato dal latte, il quale grazie all'inoculazione di fermenti lattici specifici ed alla loro proliferazione, subisce un processo di fermentazione durante il quale il lattosio si trasforma in acido lattico.

Per la produzione dello yogurt può essere utilizzato qualsiasi tipo di latte. Anche il latte di soia, di derivazione totalmente vegetale. Per fare lo yogurt in casa basta selezionare gli ingredienti (yogurt e latte), miscelarli sapientemente assieme e poi grazie al trattamento termico di Fresco e alla sua funzione cottura lenta ecco che in 8-12 ore otterremo uno yogurt sano, genuino e di cui non potremmo più fare a meno.

Ma veniamo alla ricetta.

Ingredienti: per 1 litro di yogurt
1 litro di latte intero bio a temperatura ambiente (io ho usato Granarolo bio)
150 gr di yogurt intero temperatura ambiente

Procedimento:
Accendiamo Fresco con la funzione cottura lenta a bassa temperatura a 40° per 8:30 h.
In una ciotola versiamo lo yogurt e aggiungiamo 5 cucchiai di latte nella ciotola e mescoliamo accuratamente con una frusta.
Successivamente versiamo a filo il restante latte e mescoliamo.
Distribuiamo il latte così formato nei vasetti e chiudiamo ermeticamente con il tappo, 
mettiamoli su una teglia e passiamoli in Fresco per 8 ore a 40° con la funzione cottura lenta a bassa temperatura.
Passate le 8 ore controlliamo che lo yogurt si sia formato  se è compatto e sodo lo yogurt è pronto, altrimenti lasciamolo in Fresco per altre 4 ore, a questo punto passiamo dalla funzione cottura lenta alla funzione abbattimento rapido e raffreddiamo per 60 minuti. Poi passiamo lo yogurt in frigorifero fino al momento del consumo.
Con questa dose avrete lo yogurt pronto per una settimana, non dimenticate di tenere l' ultimo vasetto di yogurt che userete come yogurt madre per le produzioni successive.
Rimarrete piacevolmente sorpresi del fatto che se il primo era ottimo i successivi saranno eccellenti!
Spero che questa ricetta vi torni utile per fare lo yogurt in casa ed eliminare in maniera definitiva dal vostro frigorifero le confezioni di yogurt industriale pieni di conservanti, zuccheri e aromi aggiunti.

Per un' alimentazione sana e genuina scegliamo sempre il meglio e Fresco in questo ci aiuta sempre!

Alla prossima ricetta 
Francesco

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ti potrebbero interessare...

Il guest Book degli angeli