martedì 22 novembre 2022

Baci di dama

Carissimi amici ben tornati nella mia cucina. Le feste ormai sono alle porte, Natale con la sua magia sta arrivando e come tutti gli anni saremo indaffaratissimi in mille preparazioni culinarie. Oggi voglio suggerirvi dei piccoli biscottini da servire nel pomeriggio, mentre state assieme ai vostri familiari tra una chiacchiera e l' altra questi baci di dama saranno perfetti! non lo credete anche Voi?
Eccovi la ricetta di oggi!
Ingredienti: per 8/10 persone
300 gr di farina 00
300 gr di farina di mandorle
300 gr di zucchero
300 gr di burro a temperatura ambiente
200 gr di cioccolato fondente
Procedimento:
Montiamo il gancio a K. Versiamo nella ciotola del KCC la farina di mandorle, lo zucchero, la farina 00, il burro a pezzetti e impastiamo a vel. 1/2 fino ad ottenere un composto omogeneo.
Togliamo l' impasto dalla ciotola, lavoriamolo qualche minuto con le mani, avvolgiamolo nella pellicola
e passiamolo in abbattitore  a raffreddare usando la funzione ABBATTIMENTO -> DOLCI -> FROLLA 

Accendiamo il forno e impostiamo la temperatura a 160°
Preleviamo l' impasto dal fresco lavoriamolo nuovamente qualche minuto sul tavolo per fargli riprendere elasticità, 
poi formiamo tante palline delle dimensioni di una biglia (10 gr ciascuna) e allineamole sulla placca del forno rivestita di carta forno. 
Cuociamo i biscotti nel forno caldo a 160° per 25 minuti.
Sforniamo i biscotti, adagiamoli in una placca (io ho usato quella forata) e ABBATTIAMOLI  velocemente usando la funzione ABBATTIMENTO -> DOLCI -> BISCOTTI  

Spezzettiamo il cioccolato in un pentolino e facciamolo sciogliere fino ad ottenere una crema fluida. 
Facciamola intiepidire qualche minuto.
Disponiamo sulla griglia i biscotti poggiandoli sul dorso, mettiamo un cucchiaino di crema  
e accoppiamoli con quelli rimasti. 
Passiamoli in fresco a solidificare per circa 5 minuti.
Disponiamo i biscotti in una graziosa alzatina e portiamo in tavola.
I nostri baci di dama sono pronti! 
Ottimi da servire sotto queste festività!

Un abbraccio
Francesco

giovedì 17 novembre 2022

Black Friday per l'abbattitore di temperatura Life di Coldline



Cari tutti,

voglio iniziare questo post con una splendida notizia che riguarda l'acquisto degli abbattitori serie Life di Coldline.
Fino al 28 Novembre 2022, potrete acquistare uno degli abbattitori Coldline con la PROMO black friday.
  • Chi fosse interessato può contattarmi e acquistare uno degli abbattitori Life usufruendo di uno sconto del 5% sul prezzo di listino, e ricevere oltre 100 euro di accessori omaggio pensati appositamente per sfruttare al meglio l'abbattitore. Nello specifico, gli abbattitori che fanno parte della promo black friday sono:
  • Life W30 libera istallazione 
  • Life W45 da incasso finitura nero elegance
  • W60 da incasso finitura nero elegance
Vi ricordo inoltre che c'è anche la possibilità di acquistare l'abbattitore e pagarlo in 3 comode rate ad interessi zero e senza nessuna spesa! 
Per maggiori dettagli su questa opportunità, vi invito a leggere le condizioni riportate in questo mio post sul mio gruppo facebook Abbattitore di temperatura e attrezzature da cucina: Consigli e ricette https://www.facebook.com/groups/abbattitore/permalink/7081631325242013/
Come amministratore del gruppo e cultore del freddo, sono felice di poter mettere a vostra disposizione il mio sapere, e la mia professionalità per darvi tutte le info di cui avete bisogno.
Con l'abbattitore Life potrete vivere la migliore esperienza di sempre, e scoprire che il freddo è il migliore alleato in cucina, parola di chi da ben 12 anni si occupa di far conoscere questa nuova tecnologia.
Resto a vostra completa disposizione per qualsiasi dubbio in merito, anche telefonicamente o per una zoom one to one. Ci tengo a farvi scoprire questo strumento per me ormai indispensabile in cucina.
Per chi lo desidera può contattarmi telefonicamente al 3926349913 o via mail a francescogiuseppespada@gmail.com
Buona giornata a voi tutti 

venerdì 11 novembre 2022

Zuppetta di ceci con maltagliati fatti in casa

Carissimi amici, sin da bambino ho sempre amato le zuppe e le minestre, ricordo che a casa mia nelle giornate fredde si preparava sempre un buon piatto caldo di zuppa di ceci, qualche volta mia nonna ci metteva dentro le tagliatelle spezzettate, altre invece faceva i maltagliati, in ogni caso sia con la pasta secca che con la pasta fresca questo piatto mi è sempre piaciuto poichè scaldava il cuore e le giornate fredde, come quella di oggi!! ma bando alle ciance e veniamo alla ricetta.

Ingredienti: Per 4 persone 
200 gr di ceci secchi 
20 gr di sedano (il gambo) 
20 gr di scalogno 
50 gr di carote 
150 gr di patate 
10 foglioline di menta fresca 
1 rametto d rosmarino 
5 foglioline di salvia 
1 foglia di alloro 
1/2 spicchio d' aglio privato dell' anima 
2 filetti di acciuga sott' olio 
1 litro di brodo vegetale 
80 gr di olio EVO 
1 peperoncino rosso sale e pepe Q.b. 
Per i maltagliati: 
100 gr di farina di ceci 
100 gr di farina di grano duro 
2 uova intere 
5 gr di olio EVO 
1 pizzico di sale 
Procedimento:
La sera prima mettiamo a bagno i ceci in acqua tiepida con un cucchiaino di bicarbonato. Il giorno dopo, scoliamoli e teniamoli da parte.
Andiamo a preparare la pasta per i maltagliati; nella ciotola versiamo la farina di ceci, la farina di grano duro, le uova, il sale e l' olio montiamo il gancio a spirale e impastiamo 10 minuti a vel. 2. Togliamo l' impasto dalla ciotola, avvolgiamolo nella pellicola e facciamolo riposare in frigo per 30 minuti circa.
Montiamo la sfogliatrice nella presa frontale; tiriamo la pasta partendo dal numero 1 e arrivando al numero 8, dopo stendiamola sul tavolo e tagliamo i maltagliati nella tipica forma a rombo, man mano che li tagliamo disponiamoli su un canovaccio e facciamoli asciugare.
Peliamo e mondiamo il sedano, la carota, lo scalogno, la patate e l' aglio, montiamo il food processor munito della sua lama, tagliamo le verdure a tocchetti e tritiamo 3 secondi tenendo premuto il tasto pulse.
Senza lavare la ciotola dove abbiamo fatto la pasta, montiamo il gancio con spatola a spirale e inseriamo nella ciotola le verdure tagliate, il rosmarino, l' alloro, la salvia, la menta e le acciughe, uniamo l' olio e rosoliamo a 110° per 2 minuti, fase di mescolamento 1. Infine aggiungiamo i ceci scolati e faccciamo insaporire per altri 2 minuti alla stessa temperatura e velocità. Bagniamo con il brodo vegetale e cuociamo 50 minuti, a 105° fase di mescolamento 3.
Quando la zuppa sarà pronta, regoliamola di sale, preleviamo una parte di ceci che serviranno per guarnire. Frulliamo la zuppa nella caraffa in acciaio inox, quindi riversiamola nella ciotola e uniamo i ceci tenuti da parte.
Riportiamo la zuppa a bollore e mescoliamo sempre con il gancio con spatola a spirale, fase di mescolamento 2. Quando la zuppa raggiunge il bollore, versiamo i maltagliati e cuociamo 2 minuti 110° fase di mescolamento 2.
Regoliamo la zuppa di pepe, aggiungiamo il peperoncino a piacere e serviamo con un filo d'olio extravergine d' oliva.
La zuppa è pronta!!
I vini consigliati dall' enologo Calogero Statella sono:
Considerazioni: per questo squisito primo piatto dal sapore invernale vedo bene l'accostamento ad un vino rosso morbido e fruttato, di buona struttura ma non molto invecchiato. In Italia abbiamo numerosi esempi di vini di questo tipo soprattutto nel Sud. Mi viene in mente il vino lucano per eccellenza, mi riferisco al:
- Aglianico del Vulture d.o.c.
cantine consigliate: Cantine del Notaio - D'Angelo - Macarico
Non mi resta che augurarVi Buon appetito.
Francesco

mercoledì 9 novembre 2022

Cantucci di Prato


Carissimi amici bentrovati nella mia cucina, come state? tutto bene? questa mattina mi sono svegliato con la fissa di fare i cantucci. Chiamati anche cantuccini, sono i notissimi biscotti toscani tipici sopratutto di Prato. Se ne trovano già pronti di ottima qualità, ma fatti in casa sono tutta un' altra cosa. Volendo si possono aggiungere all' impasto una bella manciata di gocce di cioccolato per renderli irresistibili, ma io questa volta li ho fatti così...
Eccovi la ricetta.
Ingredienti: per 6 persone
300 gr di farina 00
150 gr di zucchero
100 gr di mandorle intere con la pellicina
2 uova
una bustina di vaniglina
1 bustina di lievito in polvere per dolci
un pizzico di sale
2 cucchiaini di aroma mandorla amara
Procedimento:
Nel boccale del bimby versiamo lo zucchero e polverizziamo 10 sec. vel. 10,
aggiungiamo la farina, il sale, e la vaniglina e mescoliamo 10 sec. vel. 4. 
Aggiungiamo le uova l' aroma mandorla amara e impastiamo 1 minuto vel. 5 gli ultimi 30 sec. uniamo il lievito. 
Apriamo il boccale, uniamo le mandorle e amalgamiamo 20 sec. vel. 3 antiorario.
Togliamo l' impasto dal boccale, dividiamolo in 4 parti 
e con il piano infarinato formiamo 4 filoni di 3 cm di larghezza; 
bagnamo e strizziamo un foglio di carta forno e poggiamolo sulla placca, disponiamo i 4 filoni ben distanziati tra loro. 
Inseriamo la placca nel forno a 180° per 20 minuti, poi abbassiamo la temperatura a 150° e continuiamo la cottura per altri 10 minuti.
Estraiamo la placca dal forno, tagliamo i filoni in diagonale a fettine larghe un cm circa, allarghiamole sulla placca e mettiamoli nuovamente in forno con la parte tagliata rivolta verso l' alto per 5 minuti, dopo giriamoli dell' altro lato e inforniamo per altri 5 minuti alla stessa temperatura.
Togliamo i cantucci dal forno e lasciamoli raffreddare completamente prima di rimuoverli dalla placca.
Serviamoli con del buon Vin Santo. Se non li consumate tutti, potete tranquillamente conservarli anche per due settimane chiusi in una scatola di latta.
I cantucci sono pronti!!
Spero Vi piacciano.

I vini consigliati dall' enologo Calogero Statella sono:

Considerazioni: questo tradizionale dolce toscano non può non essere accostato al più tradizionale e conosciuto vino dolce di questa regione, ovvero il Vin Santo. Seppur scontato e quasi banale l'abbinamento, la scelta del vino giusto più che mai presenta delle insidie non indifferenti. La possibilità data dai disciplinari di produzione di chiamare con questo nome anche vini fortificati (aggiunti di alcol) ha consentito all'industria enologica di mettere in commercio vini a buon mercato, che nulla hanno a che vedere con la versione tradizionale di questo vino. L'autentico Vin Santo toscano è un vino monumentale, con oltre 10 anni di affinamento in piccole botticelle di rovere da 50 litri, i caratelli, di una densità e di una complessità raramente raggiunta da altri vini nel mondo. Tutto quindi si riconduce ancora una volta alla scelta del vino dell'azienda giusta, scelta che non porta certo ad una convenienza economica ma vi mette nel bicchiere un vino emozionante, di qualità ineguagliabile.

Siete caldamente invitati a non usare i cantucci come cornetto e il Vin Santo come cappuccino, anche se mi rendo conto che la tentazione è forte!


- Vin Santo d.o.c. (del Chianti - di Carmignano - di Montepulciano)


Cantine consigliate: Avignonesi - San Giusto a Rentennano - Rocca di Montegrossi - Isole e Olena - Tenuta di Capezzana

Con affetto
Francesco

sabato 29 ottobre 2022

Torta di mele

Carissimi amici Buon sabato!! in questa giornata di riposo assoluto mi son messo in cucina a preparare una buonissima torta di mele...soffice soffice come quella che la mia Nonna mi faceva da bambino... 
Da ingredienti semplici e genuini nasce questa torta...

ecco a Voi la ricetta... 
Ingredienti: per una tortiera da 26 cm di diametro
2 grosse mele renetta o golden 
1 limone succo e buccia 
200 gr di zucchero 
50 gr di nocciole 
3 uova 
125 gr di yogurt bianco 
70 gr di margarina vegetale 
200 gr di farina 
1 pizzico di sale 
1 bustina di lievito vanigliato 
zucchero di canna Q.b. Procedimento: 
Con il pelapate preleviamo la buccia del limone, tagliamolo a metà spremiamolo e teniamolo da parte. Togliamo il torsolo dalle mele con il levatorsoli, sbucciamole e affettiamole sottilmente, mettiamole in un contenitore basso e irroriamole con il succo del limone. Accendiamo il forno a 180° Nel boccale versiamo lo zucchero, le nocciole e la buccia del limone tritiamo 10 sec. vel. 7, raccogliamo il trito con la spatola, aggiungiamo le uova, lo yogurt, la margarina, la farina il pizzico di sale e il lievito e impastiamo 30 sec. vel. 5 Imburriamo e infariniamo una tortiera da 26 cm, versiamo all'interno metà dell'impasto,
sistemiamo le mele affettate a cerchio, copriamo con il rimanente impasto
-0-
e sistemiamo le mele avanzate a cerchio come se stessimo facendo una crostata, spolveriamo con lo zucchero di canna
-0-
e inforniamo a 180° per 40 min. circa.
10 minuti prima della fine della cottura pre-raffreddiamo  l'abbattitore di temperatura Life con l'apposita funzione.
Sforniamo la nostra torta e lasciamola 5 minuti sul piano e poi abbattiamola in abbattitore utilizzando la funzione di ABBATTIMENTO -> DOLCI -> TORTE 
 
 La torta è pronta!!
   
 Buona merenda a tutti 
Francesco
Liberamente tratta dal libro "io e il mio bimby"
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ti potrebbero interessare...

Il guest Book degli angeli