martedì 14 giugno 2011

Tajine di cozze ripiene con pomodorini




Carissimi amici a quanti di Voi piacciono i sapori del mare? Basta una manciata di conchiglie freschissime per portare in tavola la sensualità semplice e spontanea del mediterraneo. Da interpretare naturalmente con gusto e fantasia. Le cozze che vado a proporVi racchiudono una fragranza aromatica nello scrigno...scopriamo assieme di cosa si tratta e...


...veniamo alla ricetta...

Ingredienti: per 4 persone
1 kg di cozze
150 gr di pangrattato
150 gr di spinacini freschi
80 gr di prosciutto crudo di parma
20 gr di pecorino romano
1/2 spicchio d' aglio
un ciuffetto di prezzemolo
400 gr di pomodorini cirietto o pachino
mezzo bicchiere di vino bianco secco
5/6 foglie di basilico
olio EVO
sale e pepe Q.b.

Procedimento:

Puliamo le cozze, sciacquiamole, e teniamole a bagno in acqua e sale per un' oretta circa in maniera tale da farle spurgare bene. Versiamo due cucchiai d' olio nel tajine, uniamo le cozze, bagnamo con il vino bianco, copriamo e lasciamo cuocere per 15 minuti a fiamma bassa. Scoliamo le cozze e filtriamo il fondo di cottura.



Laviamo gli spinacini,scoliamoli tagliamo il gambo e cuociamole nel tajine con la sola acqua del lavaggio e una presa di sale, appena appassiscono, scoliamole, lasciamole raffreddare dopo di chè strizziamole e teniamole da parte.



In un cutter (io ho usato il bimby) mettiamo, gli spinacini, il pecorino a pezzetti, il pangrattato, , le fette di prosciutto, l' aglio e il prezzemolo; tritiamo 10 sec. vel. 10, uniamo un mestolo di fondo delle cozze e amalgamiamo 10 sec. vel. 4. Farciamo quasi tutte le conchiglie con il composto ottenuto, richiudiamole e leghiamole con dello spago da cucina. lasciandone qualcuna al naturale per dare il giusto contrasto al piatto,



Tagliamo a metà i pomodorini; aggiungiamo nel tajine 4 cucchiai d' olio,un mestolo di fondo di cottura delle cozze, i pomodorini tagliati e cucociamo 5 minutio a fiamma moderata, poi uniamo i molluschi e cuociamo per altri 15 minuti; spegniamo il fuoco, ultimiamo con qualche foglia di basilico e serviamo in tavola direttamente nel tajine...



Il piatto è pronto!!






Spero vi piaccia






I vini consigliati dall' enologo Calogero Statella sono:

Considerazioni: per questo piatto di pesce non consideriamo scontato l'abbinamento ad un vino bianco. Possiamo sicuramente accostare un bianco, ma deve essere un vino con una buona intensità aromatica e piuttosto strutturato. Oppure possiamo cambiare genere scegliendo un vino rosato che, se ben fatto, coniuga freschezza ed intensità aromatica con acidità e struttura. Personalmente in questi casi "dubbi" preferico la seconda ipotesi, anche perchè negli ultimi anni l'offerta di vini rosati di qualità è migliorata in modo esponenziale. Uno dei miei preferiti è il:

- Montepulciano d'Abruzzo Cerasuolo d.o.c.


Cantine consigliate: Cataldi Madonna - Cerulli Spinozzi - Col del Mondo








Alla prossima ricetta

Francesco

3 commenti:

  1. non ho ancora la tajiene :(
    però sei stata davvero bravo..
    by da lia

    RispondiElimina
  2. @ Lia, a me l' hanno regalata al compleanno e dovevo ancora usarla...così ho deciso di fare questo piatto!!
    sono davvero soddisfatto del risultato finale!!
    Grazie per i complimenti
    Un abbraccio e a presto

    RispondiElimina
  3. Ciao, ti seguo da tanto tempo... sei straordinario!!
    Finalmento so come usare la mia tajiene! ciao a presto

    RispondiElimina

Ciao, se sei arrivato fin qui vuol dire che il mio blog ti è piaciuto, lasciami pure un tuo pensiero, lo custodirò gelosamente nel mio angolo di paradiso...
Se Non hai un profilo e commenti come anonimo per favore firmati, sarò felice di poterti rispondere chiamandoti per nome!
Grazie
Francesco

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ti potrebbero interessare...

Il guest Book degli angeli