mercoledì 16 febbraio 2011

Crespelle di riso o crispeddi di risu co' meli



Carissimi amici, come state? come procedono le Vostre giornate? la mia di oggi è stata una di quelle giornate nostalgiche, dove senti il bisogno di riassaporare quei gusti e quei sapori di un tempo, quei gusti che mi hanno fatto crescere. La ricetta che vado a proporVi oggi è un dolce tipico catanese, lo si trova in tutte le rosticcerie e solitamente lo si gusta come dolce della domenica. Quando ero bambino aspettavo con ansia la domenica per poter mangiare queste crespelle, di cui sono letteralmente ghiotto!! Credetemi rifarle a casa mi ha riportato in un viaggio indietro nel tempo, a quando bimbo e spensierato non dovevo pensare a nulla ma solo a divertirmi...

Bando alle ciance altrimenti rischio di annoiarvi e, veniamo alla ricetta.

Ingredienti: per 20 pezzi
150 gr di riso
500 gr di latte
10 gr di lievito di birra fresco
50 gr di farina 00
la buccia grattugiata di un limone
200 gr di miele di zagara
50 gr di acqua
20 gr di latte
cannella in polvere Q.b.

Procedimento:
Versiamo in una pentola il riso, aggiungiamo il latte freddo e mettiamo sul fuoco a cuocere finchè il riso non abbia assorbito tutto il latte, abbiate però l' accortezza di mescolarlo spesso perchè tende ad attaccarsi sul fondo. Quando il latte è stato completamente assorbito e il riso è cotto, trasferiamolo in una ciotola e facciamolo intiepidire, dopo aggiungiamo la scorza del limone grattugiata, la farina e il lievito sciolto in 20 gr di latte tiepido, mescoliamo energicamente per far amalgamare il tutto, copriamo con la pellicola e lasciamo riposare 60 min. Passato questo tempo, accendiamo la friggitrice e appena l' olio è caldo accingiamoci a preparare le crespelle; Prendiamo la paletta delle lasagne e adagiamoci sopra una porzione d' impasto, aiutandoci con una spatola livelliamolo bene e dopo, sempre aiutandoci con la spatola tagliamo dei bastoncini grossi come un dito 

-0-

e facciamoli scivolare nell' olio. Quando sono belli dorati, facciamoli scolare bene e passiamoli sulla carta assorbente. 

-0-

In un piccolo tegame mettiamo 200 gr di miele di zagara, aggiungiamo 25 gr di acqua e facciamo scaldare sul fuoco. Quando tutte le crespelle sono pronte, disponiamole in una pirofila e irroriamole uniformemente con il miele. Spolveriamo con la cannella in polvere, lo zucchero a velo e serviamo.

Le crespelle sono pronte!!


Buona degustazione a tutti!!


I vini consigliati dall' enologo Calogero Statella sono:

Considerazioni: per questo dessert dal sapore dolce e piacevolmente grasso abbiamo bisogno di un vino di buona struttura, dolce ma non troppo e con un buon tenore di alcol. Un vino con queste caratteristiche riesce infatti a esaltare il sapore della crespella ed a sciogliere dalla bocca l'unto, che tutti i dolci fritti necessariamente hanno. In Sicilia abbiamo un vino di grande storia e tradizione che sembra fatto apposta per essere bevuto assieme alle crespelle di riso; mi riferisco al:
  • Marsala Superiore Riserva Semisecco d.o.c.
Cantine consigliate: Florio - Carlo Pellegrino - Baglio Hopps


Alla prossima ricetta
Francesco

9 commenti:

  1. mmmmm che bontààààààààà :D complimentii :)

    RispondiElimina
  2. bravooooooooooo!!!!anche per me e' festa la domenica quando mio marito li porta in casa..la tua ricetta mi piace che la segno subito!!mi e' capitato di farli una volta...un disastro..da alloral i ho sempre comprati..posso chiederti all'incirca quante ne vengono?'grazie e buona serata..qui a Catania tira un vento pazzesco!!

    RispondiElimina
  3. @ Ale grazie, complimenti anche a te!!
    Un abbraccio

    @ Scarlett, ti consiglio di provarle, sono deliziose e poi sinceramente io le trovo davvero semplici...se non fosse perchè ogni volta devo accendere la friggitrice le farei più spesso!!
    All' inizio dove ho scritto gli ingredienti ho scritto pure quanti ne vengono...cmq ne vengono 20.
    Ps: Qui diluvia....
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. scusami mi era sfuggito...grazie!!

    RispondiElimina
  5. @ Scarlett figurati nessun problema...
    Un abbraccio
    francesco

    RispondiElimina
  6. Non li conosco :( dalla foto devono essere spettacolari!
    Sempre brava Un'abbraccio Anna

    RispondiElimina
  7. @ Anna devi assolutamente rimediare e farle!!
    Da noi si fanno solitamente per San Giuseppe, ma io li mangerei tutto l' anno!!
    Un abbraccio
    francesco

    RispondiElimina
  8. Francesco li ho provati e li ho appena pubblicati...grazie!!!
    http://ledeliziedicasamia.blogspot.com/2011/03/le-zeppole-di-sgiuseppe.html

    RispondiElimina
  9. @ Scarlett, li ho visti con molto molto piacere!!
    Complimenti!!
    Baci

    RispondiElimina

Ciao, se sei arrivato fin qui vuol dire che il mio blog ti è piaciuto, lasciami pure un tuo pensiero, lo custodirò gelosamente nel mio angolo di paradiso...
Se Non hai un profilo e commenti come anonimo per favore firmati, sarò felice di poterti rispondere chiamandoti per nome!
Grazie
Francesco

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ti potrebbero interessare...

Il guest Book degli angeli