domenica 27 febbraio 2011

I canestrelli


Ciao Amici, voi non mi crederete ma tengo d' occhio questa ricetta da almeno 2 anni. Vi chiederete come mai non l' ho fatta? beh il motivo è semplice, non ero riuscito fino ad oggi a trovare lo stampo che volevo quello del canestrello classico la cui forma dev' essere a fiore e a sei punte!!
La ricetta che vado a proporvi è di Minnie67 (Morena del blog menta e cioccolato
Un tempo i canestrelli erano considerati così ricchi da diventare un vero e proprio simbolo di opulenza, tanto da venir raffigurati per ben sette volte sul Genovino d' oro, moneta coniata dalla repubblica genovese.
Sembra che il termine canestrello derivi dai cestini nei quali venivano posti a raffreddare prima di essere consumati o offerti, oppure secondo un' altra scuola di pensiero, dalla loro forma particolare.
Questo biscotto dal sapore rotondo e dalla consistenza morbida e burrosa si scioglie letteralmente in bocca, sembra essere stato creato per accompagnare una bella tazza di the caldo in queste fredde giornate d' inverno.
Eccovi la ricetta!
Ingredienti: per 80 canestrelli
300 gr di burro morbido
125 gr di zucchero a velo
250 gr di farina 00
250 gr di maizena
5 tuorli d' uovo sodi
2 gr di sale
1 gr di vanillina
Procedimento:
La prima cosa da fare è cuocere le uova, per cui mettiamo un pentolino d' acqua fredda con le uova e lessiamo per 12 minuti a partire dal bollore, poi facciamoli raffreddare sbucciamoli e preleviamo i tuorli e passiamoli in un passino a maglia fine.
Nel boccale del bimby mettiamo lo zuccher, la vanillina e il sale e polverizziamo 10 sec. vel. 10.
Aggiungiamo i tuorli passati al setaccio e tutti gli altri ingredienti e impastiamo velocemente 30 sec. vel. 6. 
Rovesciamo l' impasto sul tavolo compattiamolo e formiamo un panetto 
avvolgiamolo nella pellicola e passiamolo in Fresco usando la funziona abbattimento rapido, o in frigo a riposare per 30 minuti.
Passato il riposo,riprendiamo il panetto,lavoriamolo qualche minuto per fargli riprendere elasticità, preleviamone dei piccoli pezzi e stendiamoli con l' aiuto del mattarello in uno spessore di 5 mm, e con l' apposito stampo formiamo i canestrelli 
e man mano adagiamoli in una teglia foderata con carta forno.
Una volta completata la placca, passiamola in forno nella parte centrale e cuociamo a 165° per 20 minuti.
Sforniamo e lasciamo raffreddare completamente prima di staccarli dalla carta forno poichè questo biscotto è molto delicato e se toccato da caldo si sfalda con estrema facilità.
Questo è il famosissimo stampo che non riuscivo a trovare... e voi? l' avete già?
Quando i canestrelli sono freddi spolverizziamoli di zucchero a velo e serviamoli
Ed ecco finalmente il piatto pronto per essere portato in tavola...
Spero Vi siano piaciuti...

I vini consigliati dall' enologo Calogero Statella sono:

Considerazioni: per questo delizioso dessert, oltre ad accompagnarlo ad un profumato thè indiano, potete anche abbinarlo ad un vino dell'affascinante categoria dei "vini da meditazione". Mi riferisco a vini di grande carattere e complessità, spesso piuttosto alcolici ed abboccati (ma ne esistono anche secchi), che si bevono proprio come si fa per il thè. Ovvero durante il pomeriggio o la sera dopo cena, dove si trova il tempo oltre che di degustare pasteggiando, anche di riflettere (da qui "meditazione") magari accompagnando il bicchierino con un dolcino secco. Esistono nel mondo svariati esempi di questi vini come il famoso Sherry, il Madeira, il Porto. Anche in Italia possiamo vantare una tradizione di questa tipologia di vini, che è legata molto alle realtà regionali. In buona sostanza quasi ogni regione ne ha almeno uno. In questo caso mi sembra molto adatto un vino sardo poco conosciuto ma di grande personalità; mi riferisco alla:
  • Malvasia di Bosa d.o.c.
Cantine consigliate: Gian Battista Columbu - Fratelli Porcu - Emidio Oggianu



Alla prossima ricetta
Francesco


PS: i cenni storici sul canestrello sono tratti dal libro cookaround la cucina degli italiani

10 commenti:

  1. Ciao, ma che delizia questi biscottini friabili e croccantini. A quest'ora ci starebbero perfetti.
    baci baci

    RispondiElimina
  2. Ciao Francesco, complimenti per questa ricettina anche se come hai scritto non è proprio tua! In particolar modo grazie anche per le nozioni culturali che hai inserito nella premessa ;)
    Buon inizio di settimana!

    RispondiElimina
  3. Ciao, buonissimi i canestrelli!!!
    Mi fa piacere che sei passato a trovarmi, alla prossima e buon inizio di settimana

    RispondiElimina
  4. ma che BUONNNIIII devo provarli mi sa, mi annoto la ricetta subito, si si :D buona settimana :D

    RispondiElimina
  5. Che dire Francesco..sono stra contenta che li hai provati..grazie mille!!!..per me è sempre e comunque un onore vedere che le ricette che propongo vengono provate..!!..Mi inchino davanti ai tuoi bellissimi pasticcini!!
    Un bacio Morena!

    RispondiElimina
  6. Favolosi questi canestrelli, noi non vorremmo essere maleducate ma allunghiamo la mano per prenderne giusto qualcuno.........
    Complimenti per il blog! A presto!
    Alda e Mariella

    RispondiElimina
  7. Checco, peccato!!!!Ogni volta che li ho assaggiati, mi hanno "allappato" la bocca, ma sono squisiti!!!!Sul tuo ring non vedo tanti "angeli": Buon pomeriggio deny

    RispondiElimina
  8. @ Manuela e Silvia, grazie per il vostro commento, li avete mai provati? meritano davvero di essere fatti!!
    Un abbraccio
    Francesco

    @ Annalisa, figurati è sempre un piacere per me condividere anche ricette non mie, i cenni storici mi piacevano troppo così li ho inseriti nella premessa...
    Grazie per la tua visita e per il tuo commento...
    Un abbraccio

    @ Laura è sempre un piacere venirti a trovare e ricevere la tua visita...
    Un abbraccio a presto
    Francesco

    @ Morena, la tua visita e il tuo commento al mio post mi lusingano, è bello ricevere i complimenti dall' autrice di questa deliziosa ricetta..Ti ringrazio ancora per averla messa a disposizione di tutti i golosi come me!!
    Un abbraccio
    Francesco

    @ Alda e Mariella, prendete pure tutti i biscottini che volete, ma mi raccomando lasciatene qualcuno anche per gli altri...
    Un abbraccio ragazze e grazie della vostra visita
    Baci

    @ Deny, credimi questi canestrelli si sciolgono in bocca lasciando un piacevole sapore in bocca...
    Non ho capito una cosa, che volevi dire con"sul tuo ring non vedo tanti Angeli??
    Grazie per il tuo commento

    Baci
    Francesco

    RispondiElimina
  9. ciao Francesco, questa ricetta mi piace e vorrei provarla subito, ho notato che non c'è lievito giusto ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Tiffany è corretto senza lievito.
      Fammi sapere come ti vengono.

      Baci

      Elimina

Ciao, se sei arrivato fin qui vuol dire che il mio blog ti è piaciuto, lasciami pure un tuo pensiero, lo custodirò gelosamente nel mio angolo di paradiso...
Se Non hai un profilo e commenti come anonimo per favore firmati, sarò felice di poterti rispondere chiamandoti per nome!
Grazie
Francesco

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ti potrebbero interessare...

Il guest Book degli angeli