giovedì 14 giugno 2012

Spaghetti integrali con pomodorini al forno


Cari amici, spesso rimango sorpreso di come in cucina con pochi e semplici ingredienti si possa fare bella figura, anche quando si hanno ospiti improvvisi come quelli di oggi. Una coppia di amici mi chiama alle 11:00 e mi dice: "siamo in zona, possiamo fermarci per pranzo"? Naturalmente ho subito risposto di si e che non c'erano problemi. Apro il frigo e...

Eccovi quello che ho preparato per loro.

Ingredienti: per 4 persone
350 gr di spaghetti integrali
500 gr di pomodorini ciliegino
250 gr di pomodorini datterino
1 spicchio d' aglio
250 gr di mozzarella di bufala
Un mazzetto di basilico
Zucchero semolato Q.b.
Orignao Q.b.
Sale e pepe Q.b.

Procedimento:
Laviamo i ciliegini, asciughiamoli e mettiamoli in una teglia foderata di carta forno. Condiamoli con dello zucchero, un filo d' olio, origano, sale e pepe e inforniamoli a 190° per 25 minuti.

Nel frattempo tagliamo i datterini e la mozzarella a cubetti piccoli e facciamoli sgocciolare separatamente. Sforniamo i ciliegino e passiamoli al passaverdura: otterremo una salsa piuttosto liquida. Trasferiamola in una padella grande e scaldiamola a fiamma bassissima con lo spicchio d' aglio sbucciato ma lasciato intero.

Mettiamo a bollire l' acqua e raggiunto il bollore, saliamo e portiamo la pasta a cottura per soli 4 minuti. Scoliamo gli spaghetti e versiamoli nella padella con il sugo. Aggiungiamo 2 mestoli di acqua di cottura della pasta e finiamo la cottura saltando la pasta di tanto in tanto. Quando gli spaghetti sono cotti, aggiungiamo nella padella i cubetti di datterino e quelli di mozzarella e condiamo con un filo d' olio.

Disponiamo gli spaghetti in un piatto da portata o nei singoli piatti, completiamo a piacere con una manciata di pepe e una spolverata di origano e infine qualche fogliolina di basilico fresco.


Il piatto è pronto!


I vini consigliati dall' enologo Calogero Statella sono:

Considerazioni: per questo primo piatto leggero ed estivo vedo bene l'accostamento ad un vino bianco fresco, con una vena acida presente e un retrogusto sapido e persistente. Esistono in Alto Adige, in particolare nella Valle Isarco, dei vitigni di origine austriaca che ormai fanno parte integrante della viticoltura altoadesina al punto da essere considerati dei vitigni autoctoni. Uno di questi con cui si produce il vino bianco omonimo è il:

- Sylavaner Alto Adige d.o.c.

cantine consigliate: Kofererhof Weingut - Cantina Produttori Valle Isarco - Abbazia di Novacella


Buon appetito a tutti
francesco

9 commenti:

  1. Ciao! eccoci amanti dei pomodorini al forno! ottima idea farci la pasta!
    bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ragazze, in effetti è stata un' idea lampo...
      baci

      Elimina
  2. Francesco mi sa che chi viene a casa tua mangia benissimo a qualsiasi ora arrivi, sei sempre pronto!!!! Complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mariangela, si in effetti questa cosa è un po' vera... :)
      grazie per i complimenti!!
      baci

      Elimina
  3. Un primo gustoso e estivo.Bravo.Sai ho postato una tua ricetta (il supplì di riso).Un abbraccio!

    RispondiElimina
  4. Ciao Francesco,
    i pomodorini li potresti cucinare con il piatto crisp..
    un abbraccio
    anna

    http://profumidipasticci.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anna, si in effetti hai ragione, ma avevo il forno acceso perché stavo facendo il pane e così ne ho approfittato...
      Grazie per essere passata...
      Baci

      Elimina
  5. sono del parere che il troppo elaborato stanchi...la semplicità mai!:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nonna papera!! sei un tesoro!!
      baci

      Elimina

Ciao, se sei arrivato fin qui vuol dire che il mio blog ti è piaciuto, lasciami pure un tuo pensiero, lo custodirò gelosamente nel mio angolo di paradiso...
Se Non hai un profilo e commenti come anonimo per favore firmati, sarò felice di poterti rispondere chiamandoti per nome!
Grazie
Francesco

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ti potrebbero interessare...

Il guest Book degli angeli