domenica 19 dicembre 2010

Torta ai bianchi d'uovo dell' Agnese




Carissimi amici, due giorni fa mi sono dedicato per la seconda volta a fare il panettone classico con lievito madre, se avete letto spassionatamente la ricetta avrete sicuramente notato che alla fine della preparazione ci avanzeranno un bel pò di bianchi d' uovo. Stufo di dover ripiegare nuovamente sulle meringhe (nonostante io le ami ;), mi sono messo a cercare su cookaround qualche ricetta per amaltire tutti questi albumi, pesandoli ne avevo ben 485 gr tantissimi direi!!

Gira gira mi sono trovato a leggere la ricetta di questa torta pubblicata su cookaround da Cooffe&Chocolate, dopo averla letta e aver controllato che in casa avessi tutti gli ingredienti necessari alla preparazione mi sono messo all'opera e l' ho realizzata.

Essendo una Torta che va eseguita a seconda degli albumi che abbiamo a nostra disposizione Vi riporto la tabella che Vi faciliterà senz' altro il calcolo degli ingredienti; per questa tabella presa dal post originale ringrazio Serena88


Vi riporto con immenso piacere la ricetta, l' unica variante che ho fatto è stata quella di mettere anche le nocciole, il post originale prevedeva solo mandorle.

Ingredienti:
420 gr di zucchero
140 gr di mandorle pelate
100 gr di nocciole tostate
228 gr di farina 00 setacciata
228 gr di burro fuso freddo
485 gr di albumi (circa 13) a temperatura ambiente
un pizzico di vaniglia pura in polvere

Procedimento:
Nel boccale del bimby mettiamo le mandorle e le nocciole e polverizziamo 10 sec. vel. 10 e teniamo da parte.
Sciogliamo il burro sul fuoco in un pentolino e lasciamo raffreddare.
Mettiamo nella ciotola del Kenwood i bianchi d'uovo a temperatura ambiente lo zucchero semolato e la vaniglia in polvere e montiamo 6 minuti a velocità 6, e 7 minuti al massimo della velocità, dobbiamo ottenere degli albumi ben montati, che dovranno formare "le punte" come quando si fanno le meringhe.
Accendiamo il forno e impostiamo la temperatura a 160°
Togliamo la ciotola dal ken aggiungiamo la polvere di mandorle e con l'aiuto di una spatola iniziamo a mescolare dal basso verso l' alto per non smontare gli albumi, quando il tutto sarà amalgamato bene, uniamo in più riprese la farina setacciata e mescoliamo delicatamente come prima, fatto ciò uniamo il burro fuso freddo e facciamolo incorporare bene.
Ungiamo e infariniamo uno stampo del diametro di 26 cm, versiamo al suo interno il composto e livelliamolo con la spatola.
Passiamo in forno la nostra torta e cuociamo 50 minuti a 160° forno statico, e 10 minuti a forno ventilato. Una volta completata la cottura lasciamo la torta in forno per ulteriori 10 minuti, in maniera tale che si aciughi bene.

Sforniamo il nostro dolce e facciamolo raffreddare...dopo adagiamolo su un piatto da portata spolveriamo con dello zucchero a velo e serviamo.

Il Nostro dolce è pronto!!



Buona colazione...



...o merenda a tutti!!


Francesco

3 commenti:

  1. ottima idea per riciclare gli albumi
    grazie

    RispondiElimina
  2. possibile che mi sia sfuggita???
    O_______O
    non è possibile eppure ti ho messo nel blog roll!!
    Comunque ...se è rimasta una fettina pure piccola tiramela ;)
    bacioni complimenti Anna

    RispondiElimina
  3. @ Imperatrice, in effetti non si hanno mai abbastanza idee per irciclare gli albumi!!
    Pensa che oggi che ho finito l'ultimo pezzetto era ancora morbida e sofficie come appena fatta...
    Un abbraccio

    @ Anna cara a me sfuggono tante di quelle ricette :D
    Mi dispiace l'ultima fettina l'ho mangiata oggi a colazione, ma se vuoi te la rifaccio...
    Ci troviamo domattina a colazione da me e se vuoi ti faccio anche la cioccolata...
    Un abbraccio
    Francesco

    RispondiElimina

Ciao, se sei arrivato fin qui vuol dire che il mio blog ti è piaciuto, lasciami pure un tuo pensiero, lo custodirò gelosamente nel mio angolo di paradiso...
Se Non hai un profilo e commenti come anonimo per favore firmati, sarò felice di poterti rispondere chiamandoti per nome!
Grazie
Francesco

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ti potrebbero interessare...

Il guest Book degli angeli