giovedì 19 dicembre 2013

Ghirlanda di Natale con salmone e noci


Natale si avvicina e con esso la voglia di stare assieme a famigliari e amici...
Certo si va sempre alla ricerca di qualcosa di particolare per dare inizio all'atteso rito gastronomico, questa ghirlanda ricca e golosa mette d'accordo grandi e piccini...per vivere la magia del 25 sin dalla prima portata..
Ingredienti: per 6 persone
500 gr di farina manitoba
100 gr di gherigli di noci
10 gr di sale
5 gr di zucchero
12 gr di lievito di birra
80 gr di burro
250 gr di latte
200 gr di salmone affumicato a fette
300 gr di spinaci surgelati
50 gr di grana a tocchetti
Semi di sesamo Q.b
Semi di papavero Q.b
Procedimento:
Nel boccale asciutto inseriamo le noci e tritiamo 3 sec. vel 7. mettiamo da parte.
Senza lavare il boccale mettiamo dentro il latte, il lievito, e lo zucchero e mescoliamo 40 sec. 37° vel 3, aggiungiamo la farina, le noci il sale e impastiamo 2:30 vel spiga.
Tiriamo l'impasto fuori dal boccale  lavoriamolo qualche minuto sul tavolo e adagiamolo su una ciotola di vetro, incidiamo la superfice a croce, copriamo con la pellicola e facciomo lievitare in fresco 1 ora usando la funzione lievitazione naturale a 28°
Senza lavare il boccale inseriamo il grana a tocchetti e grattuggiamo 15 sec. vel 10 e mettiamo da parte.
Inseriamo dentro 40 gr di burro e scaldiamo 3 min. 100° vel 2, aggiungiamo gli spinaci surgelati e insaporiamo 5 min 100° vel 2 antiorario, passato questo tempo abbassiamo la vel. a 1 e continuiamo a temperatura varoma per 8 min. sempre a vel. 1 antiorario.
Quando manca un minuto alla fine aggiungiamo il restante burro e amalgamiamo.
Spolveriamo gli spinaci con il grana e amalgamiamo con la spatola.
Passata l'ora di lievitazione togliamo l' ampasto dal fresco 
sgonfiamolo con le mani e tiriamolo con il mattarello in un grande rettangolo di 70x30, stendiamo sopra gli spinaci e il salmone e arrotoliamo su sè stesso, 
chiudiamo a ciambella sigillando l'estremità con le mani e pratichiamo con un coltellino dei tagli obliqui lungo la circonferenza.
Lasciamo lievitare in fresco a 28° usando la funzione lievitazione naturale per altri 60 min.
(Io per farlo rimanere in forma al centro della ghirlanda ho messo un contenitore di metallo che ho rimosso prima di infornarlo.)
Accendiamo il forno  e impostiamo la temperatura a 200°.
Quando il forno è caldo spennelliamo la superficie della ciambella con del latte, decoriamo con i semi di sesamo e papavero e cuociamo in forno per 15 min.
Sforniamo lasciamo intiepidire qualche minuto e portiamo in tavola in tutto il suo splendore….
Buon appetito a tutti!!!
E...sopratutto....
Buone Feste!
Francesco

venerdì 6 dicembre 2013

Fiore di pan brioches alla crema di nocciole

Carissimi amici, bentornati nella mia cucina, voi non potete nemmeno immaginare quanto mi manca condividere con voi tutti i miei pasticci in cucina. Da qualche tempo seguo qua e la l' avvento di una brioches farcita molto particolare, da subito mi ha colpito e come tutte le cose che mi colpiscono dovevo provarla assolutamente, così questa mattina che avevo 5 minuti ho deciso di farla… 
Mentre preparavo questo dolce pensavo a come sarebbe perfetto averlo per la colazione della mattina di Natale dove grandi e piccini  scartano i regali. Voi che ne pensate? Intanto l' ho fatta e in tutta onestà l' ho surgelata così poi per Natale non ci penso più!
Eccovi la ricetta, e se volete capire meglio come realizzarla io vi consiglio di visionare questo bel video
Ingredienti:
250 gr di farina 00
250 farina 0
40 gr di zucchero
7 gr di lievito di birra secco
60 gr di burro a temperatura ambiente
2 uova
20 gr di aroma spumadoro
180 gr di latte intero
Un pizzico di sale
Procedimento:
Versiamo nella ciotola del KCC il latte, lo zucchero e il lievito secco e mescoliamo con il gancio a spirale 2 minuti a velocità due impostando la temperatura a 30°. 
Lasciamo riposare il tutto nella ciotola inserendo il paraschizzi per 10 minuti, in maniera tale da far attivare il lievito.
Passato il tempo di riposo del lievito aggiungiamo le farine, le uova, il burro morbido, l' aroma spumadoro e un pizzico di sale e impastiamo 10 minuti a vel. 2 
Accendiamo l' abbattitore di temperatura Fresco e impostiamo la funzione lievitazione naturale a 28°
Togliamo l' impasto dalla ciotola, lavoriamolo qualche minuto sul piano di lavoro e diamogli la forma di una sfera, dopo, adagiamolo in una ciotola, copriamo con la pellicola e passiamo in Fresco a lievitare per 90 minuti a 28°
Eccolo dopo la lievitazione, uno spettacolo!
Sgonfiamo l' impasto sul tavolo, ridiamogli la forma di una sfera regolare e tagliamolo in 4 parti uguali di 230 gr ciascuno
Formiamo 4 palline, copriamole con la pellicola e facciamole riposare 10 minuti prima di stenderle così la pasta si rilassa.
Stendiamo una pallina del diametro di 24 cm 
e adagiamola su un foglio di carta forno sagomato con sotto un disco di metallo così sarà più facile poi prenderlo per riporlo nella teglia
Stendiamo sulla pasta uno strato di crema di nocciole e ricopriamo con un altro disco di pasta 
sovrapponiamo un altro disco e ripetiamo l' operazione precedente, poi altro disco di pasta farcito, altra crema e  infine copriamo con l' ultimo strato di pasta senza farcirlo.
 Adesso del disco otteniamo 16 spicchi, (io ho usato un taglia cornetti così ho ottenuto 16 spicchi perfetti).
Con l' aiuto del coltello incidiamo tutti e 16 le incisioni.
Prendiamo una coppia di triangoli e facciamoli girare su se stessi per due volte, poi prendiamo i petali a due a due e ribaltiamoli leggermente verso il basso in maniera da chiuderli (come vedete nella foto).
Una volta completati tutti i petali passiamo a lievitare in Fresco per 45 minuti.
10 minuti prima della fine della lievitazione accendiamo il forno ventilato e impostiamo la temperatura a 200° l' abbasseremo una volta infornata la brioches.
Raggiunto il raddoppio,  spennelliamola con del latte e inforniamola abbassando la temperatura a 180°
Cuociamo per 25 minuti a 180°
 10 minuti prima della fine della cottura accendiamo l' abbattitore di temperatura fresco e impostiamo la funzione abbattimento rapido per 90 minuti. Sfornata la brioches passiamola in fresco a raffreddare.
Eccola pronta per la colazione
 Che ne dite? io oltre che molto scenografica l' ho trovata molto molto buona!
PS: se volete potete surgelare la brioches in fresco tagliandola già a spicchi in maniera tale da prendere solo quello che vi serve. Per fare questo vi basterà una volta raffreddata tagliarla a spicchi adagiarli sulle griglie del fresco e surgelarla usando la funzione surgelazione rapida per 90 minuti. Poi adagiatela in dei contenitori resistenti alle basse temperature o nei sacchetti per la surgelazione e riponetela in freezer. Quando ne avete voglia toglietela dal freezer e scongelatela usando la funzione scongelamento controllato a 22° per 15 minuti. Semplice no? e con Fresco si può!

Non vi resta che provarla!
Buona giornata a tutti
Francesco
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ti potrebbero interessare...

Il guest Book degli angeli