giovedì 1 novembre 2012

Orata al forno con le patate


Carissimi amici, bentornati nella mia cucina. Oggi avevo voglia di mangiare del pesce, qualche giorno fà, la mia amica Annalisa, approfittando di un' ottima offerta al supermercato mi ha portato a casa 8 orate freschissime. Avendo a mia disposizione "l' abbattitore di temperatura Fresco", 7 le ho surgelate, una invece l' ho tenuta da parte per la ricetta che vado a proporVi oggi. L' orata al forno con le patate.

Eccovi la ricetta.

Ingredienti: per 4 persone
1 orata di circa 1 kg
4 patate medie tutte della stessa misura
50 gr di parmigiano grattugiato
1/2 spicchio d' aglio privato dell' anima
1 ciuffetto di prezzemolo
Olio EVO Q.b.
sale e pepe Q.b.

Procedimento:
Accendiamo il forno e impostiamo la temperatura a 180°.
Squamiamo con l' apposito attrezzo l' orata, evisceriamola, laviamola e asciughiamola bene con della carta assorbente da cucina.


Nel tritatutto mettiamo il prezzemolo e l' aglio privato dell' anima e tritiamolo. 


Peliamo le patate e laviamole, infine affettiamole sottili aiutandoci con una mandolina.


Distribuiamo 5 cucchiai d' olio sul fondo della pirofila, cospargiamo con il trito di aglio e prezzemolo, distribuiamo sopra uno strato di patate tagliate a fette, cospargiamo con il formaggio grattugiato,


saliamo, pepiamo e infine disponiamo sopra l' orata. Copriamo tutt' intorno il pesce con le patate, saliamo, pepiamo, cospargiamo con il trito di prezzemolo e infine irroriamo il tutto con un sottile filo d' olio EVO. 


Passiamo in forno già caldo per 45 minuti.


Togliamo l' orata dal forno e portiamola in tavola direttamente nella sua pirofila.


Nb: se volete preparare quest' orata in anticipo, potete, una volta cotta, passarla a raffreddare in fresco usando la funzione abbattimento rapido per 1,30 minuti. 



Un' ora e mezza prima del servizio potete rigenerarla in fresco usando la funzione piatto pronto per 1,30 minuti, questa funzione lascerà il pesce morbido e carnoso mantenendo inalterato tutto il gusto e profumo del pesce appena cotto.

L' orata è pronta!


Buon appetito a tutti


I vini consigliati dall' enologo Calogero Statella sono:

Considerazioni: andiamo sul sicuro con un vino bianco secco leggermente aromatico, meglio se del nord Italia. Penso ad esempio al:

- Friulano D.O.C.

cantine consigliate: Jermann - Keber - Villa Russiz 

Alla prossima ricetta!
Francesco

8 commenti:

  1. Complimenti Francesco:-) io non sono brava a cucinare il pesce ma la tua ricetta è molto invitante:-) seguirò alla lettera le tue istruzioni:-) grazie d essere passato e buon giovedì di festa.. e grazie d esserti unito ai miei lettori, il tuo blog è davvero molto bello:-)

    RispondiElimina
  2. Che meravigliaaaa, sarebbe ottimo per la mia cena!

    RispondiElimina
  3. L'orata fatta in questo modo è buonissima....sono rimasta colpita dall'attrezzo per squamare il pesce...mi piace.
    Un bacione.

    RispondiElimina
  4. Complimenti!mi segno la ricetta!

    RispondiElimina
  5. caro Francesco,
    hai presentato questo piatto in modo eccellente...bravo come sempre
    un abbraccio
    anna

    RispondiElimina
  6. Ciao! come rinunciare al pesce! meglio ancora se preparato in modo semplice e leggero, ma comunque gustoso e completo!
    bacioni

    RispondiElimina
  7. questa si che è una cenetta come si deve :P bravo come sempre!!! quando puoi passa a trovarmi c'è una piccola sorpresa :)
    ciao a prestoo

    RispondiElimina
  8. L'orata è il mio pesce preferito, la tua presentazione
    è superba !!!!! Grazie di tutto Francesco!!!!!

    RispondiElimina

Ciao, se sei arrivato fin qui vuol dire che il mio blog ti è piaciuto, lasciami pure un tuo pensiero, lo custodirò gelosamente nel mio angolo di paradiso...
Se Non hai un profilo e commenti come anonimo per favore firmati, sarò felice di poterti rispondere chiamandoti per nome!
Grazie
Francesco

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ti potrebbero interessare...

Il guest Book degli angeli