lunedì 19 novembre 2012

Brasato saporito alle olive


Carissimi amici, ormai viviamo in un' epoca in cui tutto e facilmente reperibile e alla portata di tutti. 
Il piatto della domenica come il brasato che vado a proporvi oggi, un tempo preparato dalla nonna, trova ormai poco spazio sulla tavola di tutti i giorni perché per realizzarlo al meglio ci vuole tempo. 
L' ingrediente segreto per tutti questi tipi di preparazione è una lenta cottura, necessaria affinché i sapori della carne risultino ben amalgamati con il sugo e il grasso del condimento. Il brasato, un tempo era un piatto povero che veniva consumato nelle feste, in cui si misurava l' abilità della padrona di casa nell' ottenere piatti saporitissimi e nutrienti da carni relativamente poco costose.
Oggi ripensando ai tempi andati ho voluto realizzare questo succulento piatto.
Eccovi la ricetta!
Ingredienti: per 4/6 persone
1 kg di polpa scelta di sorana
30 olive verdi farcite al peperone rosso
100 gr di prosciutto crudo a fette
1 cipolla
2 carote
1 costa di sedano verde
1 spicchio d' aglio
4 foglie di alloro
50 gr di burro
420 gr di polpa finissima di pomodoro
3 chiodi di garofano
4 cucchiai di olio
Un bicchierino di brandy
Una tazza di brodo di carne
sale e pepe Q.b.
Procedimento:
Accendiamo l' abbattitore di temperatura "Fresco" e impostiamo la funzione cottura lenta per 4,30 ore.
Disponiamo la carne su un tagliere e aiutandoci con un coltello affilato pratichiamo tanti  taglietti alla carne da ambo i lati
 quanti sono le olive cioè 28 e introduciamole dentro, fate attenzione a non romperle, 
quindi leghiamo la carne con dello spago da cucina.
Mondiamo e affettiamo sottilmente la cipolla, il sedano e la carota, mettiamoli in una capiente casseruola, uniamo l' olio, il burro e facciamo rosolare per 5 minuti le verdure a fuoco moderato aggiungendo l' alloro e il prosciutto crudo a filetti. 
Quando le verdure si sono appassite, aggiungiamo la carne e facciamola rosolare bene da tutte le parti.
 Saliamo, pepiamo e spruzziamo con il brandy e facciamo evaporare a fiamma alta. 
Uniamo la polpa finissima di pomodoro e i chiodi di garofano, bagniamo con una tazza di brodo di carne bollente e facciamo riprendere il bollore.
Versiamo la carne con il suo fondo in una teglia e passiamola in fresco a cuocere per 4 ore a 75° bagnando di tanto in tanto la carne con il fondo di cottura. 
A cottura ultimata, sgoccioliamo la carne su un tagliere, ed  eliminiamo dal sugo l'aglio, l' alloro e i chiodi di garofano.
 Trasferiamo il sugo in un contenitore e frulliamolo con l' aiuto di un robot ad immersione.
Affettiamo la carne, disponiamola su un piatto da portata e serviamola in tavola irrorata con il sugo o se lo preferite mettete il sugo in una salsiera in maniera tale da far scegliere ai vostri ospiti la quantità di salsa da mettere sopra.
Se non volete passare il sugo potete servirlo così com' è.
Vi piace?
Io ho accompagnato questo brasato con del purè di patate.
eccolo nel piatto...



I vini consigliati dall' enologo Calogero Statella sono:

Considerazioni:

Buon appetito a tutti
Alla prossima ricetta
Francesco




23 commenti:

  1. M che bravo sei Francesco,i fornelli sono decisamente il tuo regno e quanta fantasia! conmplimenti un caro saluto Z&C

    RispondiElimina
  2. ottima versione arricchita con le olive...buonissima!
    felice settimana!

    RispondiElimina
  3. Eh già per fare il brasato ci vuole tempo, però è proprio una bontà. Mi piace la tua versione con le olive.
    Un bacio

    RispondiElimina
  4. il tocco delle olive deve dare al brasato un saporeee...bella ricetta,me la segno...buona giornata ^_^

    RispondiElimina
  5. niente male davvero, mi piacciono i brasati, ora però sto puntando il cinghiale...finalmente c'è la carne fresca!!!

    RispondiElimina
  6. Le olive gli danno veramente un tocco in piú.
    Ottime le cotture lente....

    RispondiElimina
  7. Non l'ho mai fatto e la tua versione con le olive mi incuriosisce molto. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  8. Eccome non mi piace!! adoro la carne!!
    bravissimo serena settimana baci!

    RispondiElimina
  9. Franci bellissima ricetta ed approfittando della presenza dell'abbattitore FRESCO nella mia cucina lo cucinerò cosi....grazie per questa gustosissima ricetta :*

    RispondiElimina
  10. sembra davvero ottimo!!! e sicuramente lo sarà!! non ti smentisci mai =)

    RispondiElimina
  11. Che bontà Francesco!!! Fresco è proprio utilissimo!!! Complimenti, un abbraccio e buona serata

    RispondiElimina
  12. persino l'alloro scegli con cura!!Il tuo brasato è degno di essere chiamato tale, non conoscevo il nome del tipo di carne per prepararlo, sei il maestro di tutti noi,GRAZIE DI ESSERCI!!!!!!Buonanotte e sogni d'oro.

    RispondiElimina
  13. si grazie, ho letto l'email, volevo sapere il costo

    RispondiElimina
  14. splendido con le olive, mio marito ne è ghiottissimo!!!! Un bbraccio Francesco!

    RispondiElimina
  15. ottimo questo brasato...passaggio perfetti

    RispondiElimina
  16. Complimenti per questo delizioso secondo piatto e anche per il passo passo... Francesca

    RispondiElimina
  17. Ciao Francesco! il brasato arricchito dalle olive proprio ci mancava, ma in effetti nel gioco di sapori le vediamo molto ben azzeccate!
    un bacione

    RispondiElimina
  18. che piatto sfizioso! il brasato ripieno di olive è una novità per me, voglio provare a farlo, grazie Francy!

    RispondiElimina
  19. Ciao Francesco, grazie per essere passato nel mio blog :)
    Mi fa molto piacere vedere gli uomini che amano la cucina :)
    Un bacione!

    RispondiElimina
  20. Ciao Francesco, il tuo brasato ha un'aspetto magnifico come tutti i tuoi piatti e il tuo blog...
    A presto...un bacione!

    RispondiElimina
  21. Mai cucinato il brasato... questo deve essere delizioso!!
    http://basilicopistacchioenonsolo.blogspot.it/

    RispondiElimina
  22. ma che bella ricetta..è si hai proprio ragione..per le cose migliori ci vuole tempo..

    RispondiElimina
  23. Adoro gli stracotti ei brasati in particolare perchè, oltre ad essere buonissimi, si possono preparare in anticipo . Bravissimo come semore, accurato ed esaustivo nella spiegazione. Un abbraccione!!!!!

    RispondiElimina

Ciao, se sei arrivato fin qui vuol dire che il mio blog ti è piaciuto, lasciami pure un tuo pensiero, lo custodirò gelosamente nel mio angolo di paradiso...
Se Non hai un profilo e commenti come anonimo per favore firmati, sarò felice di poterti rispondere chiamandoti per nome!
Grazie
Francesco

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ti potrebbero interessare...

Il guest Book degli angeli