domenica 15 luglio 2012

Torta di carote e arance candite


Carissimi amici, cosa c'è di più buono al mattino che far colazione con un buon dolce fatto in casa? se poi al suo interno ci sono anche le carote che in questo periodo ci aiutano ad avere un' abbronzatura uniforme? Oggi voglio condividere con voi questo dolce soffice che racchiude al suo interno non solo le carote, ma anche le mandorle in polvere e dei deliziosi cubetti di arancia candida Siciliana, questo per non dimenticare mai le mie origini!!

Eccovi la ricetta.

Ingredienti: per una tortiera da 20 cm di diametro
110 gr di uova intere (circa 3)
120 gr di zucchero
1 gr di sale
80 gr di farina
150 gr di mandorle con la pelle
10 gr di lievito per dolci
2 gr di cannella in polvere
300 gr di carote già pulite
70 gr di arancia candita di sicilia tagliata a cubetti
30 gr di olio EVO
40 gr di cointreau

Procedimento:
Accendiamo il forno e impostiamo la temperatura a 160° funzione statica.
Mondiamo le carote tagliamole a rondelle e cuociamole nella vaporiera del whirlpool 6th sense usando la funzione 6th vapore per 5 minuti.
Versiamo nel food processor o in un robot munito di lame le mandorle e polverizziamole 25 sec alla massima velocità, togliamole e mettiamole da parte. Versiamo dentro le carote a rondelle e riduciamole in purea azionando le lame a velocità 3.Versiamo nella ciotola del KCC le uova, lo zucchero e il sale, montiamo la frusta a filo grosso impostiamo la temperatura a 37° e montiamo il tutto per 5 minuti  alla massima velocità. Uniamo la polvere di mandorle, la farina, il lievito, la cannella e amalgamiamo 1 minuto a velocità 2, aggiungiamo le carote, l' arancia candita, il liquore all' arancia e l'olio d' oliva e amalgamiamo con cura gli ingredienti aiutandoci con una spatola fino ad ottenere un impasto morbido ed omogeneo. Imburriamo e infariniamo uno stampo a cerniera del diametro di 20 cm, versiamo dentro il composto e livelliamolo con la spatola, passiamo in forno a cuocere a 160° statico per 15 minuti e dopo a 160° ventilato per altri 30.

Dieci minuti prima della fine della cottura pre-raffreddiamo "Fresco" impostando la funzione abbattimento rapido della temperatura


Sforniamo il dolce e abbattiamolo a + 3° con fresco per 30 minuti, dopo, spolverizziamolo con dello zucchero a velo e serviamo.



NB. La Torta di carote può essere tranquillamente surgelata rapidamente sempre in "Fresco" e poi riposta in freezer anche già porzionata.  Al momento di servirla possiamo riportarla alla temperatura di servizio usando la funzione scongelamento controllato



Buon appetito a tutti
Francesco


venerdì 13 luglio 2012

cheese-cake alle fragole


Carissimi amici, siete stanchi di dover aspettare ore affinché un dolce come quello che vado a riproporvi oggi sia pronto? volete  preparare in anticipo i vostri dolci o la vostra cena "speciale" quando avete il tempo di farlo? e perché no anche con largo anticipo? beh allora dovete farvi aiutare da un abbattitore di temperatura serio ed affidabile come "Fresco".

Oggi voglio condividere con Voi questo spettacolare e intramontabile dolce che ho cotto in forno e subito abbattuto in positivo con "Fresco". Rimarrete sorpresi non solo dal gusto ma anche visivamente dal colore del coulis di fragole che una volta cotto e abbattuto a  + 3° resta invariato e perfetto persino a distanza di giorni!!

Ingredienti: per una tortiera da 26 cm di diametro
Per la base:

180 g di biscotti secchi
80 g di burro morbido a pezzetti

per il ripieno
1 limone biologico, la scorza
150 g di zucchero
250 g di mascarpone
400 g di ricotta
3 uova intere
40 g di succo di limone, spremuto fresco

Per la gelatina di fragole
4 gr di gelatina 
400 g di fragole fresche
100 g di zucchero semolato
40 g di succo di limone, spremuto fresco


Procedimento:
Pre-raffreddiamo fresco 10 minuti  impostando la funzione abbattimento rapido della temperatura. 
Accendiamo il forno e impostiamo la temperatura a 160°
Prepariamo la base; mettiamo i biscotti in un cutter uniamo il burro a temperatura ambiente e azioniamo a bassa velocità fino ad ottenere un composto omogeneo. 
Foderiamo la base di uno stampo a cerniera con un foglio di carta forno, distribuiamo sopra il composto di biscotti, e pressiamo con il dorso di un cucchiaio. 
Riponiamo la tortiera in "Fresco" e abbattiamo la temperatura a + 3° C per  10 minuti.
Sempre nel cutter versiamo lo zucchero e la buccia di limone e polverizziamo 30 secondi alla massima velocità, 
aggiungiamo la ricotta, il mascarpone e amalgamiamo qualche secondo azionando la velocità media, aggiungiamo al composto le uova, il succo di limone e amalgamiamo un minuto a velocità media. 
Togliamo lo stampo dal "Fresco" versiamo all' interno il composto di formaggi 
e inforniamo a 160° ventilato per 20 minuti, poi alziamo la temperatura a 180° completiamo la cottura per altri 20 minuti sempre ventilato. Togliamo la torta dal forno e abbattiamola in "Fresco" a + 3° per 40 minuti.
Facciamo ammorbidire 4 gr di gelatina in fogli in acqua fredda per 10 minuti.
Nel bicchiere del frullatore ad immersione versiamo le fragole tagliate a pezzi, lo zucchero e il succo di limone e frulliamo, 
versiamo il composto ottenuto in un pentolino e facciamo cuocere 7 minuti. Aggiungiamo la gelatina strizzata e mescoliamo accuratamente togliendo l' eventuale schiuma formatasi in superficie.  
Passiamo il coulis di fragole in "Fresco" e abbattiamo a +3° per 15 minuti. Versiamo tutto sulla  cheese-cake rimettiamo in "Fresco" e abbattiamo il dolce finito a +3° per 30 minuti. Poi tenete in frigo.
Prima di servire decoriamo con qualche fragola fresca e serviamo.

NB. La cheese-cake alle fragole può essere tranquillamente surgelata rapidamente sempre in "Fresco" e poi riposta in freezer. Al momento di servirla possiamo riportarla alla temperatura di servizio usando la funzione scongelamento controllato


I vini consigliati dall' enologo Calogero Statella sono:

Considerazioni: volendo finire il pasto con questo delizioso dessert possiamo accostare un vino dolce delicato e suadente, che rispetti l'equilibrio del dolce ed allo stesso tempo pulisca il palato dal grasso dovuto alla presenza della ricotta e del mascarpone. Possiamo fare riferimento a svariati vini dolci della tradizione italiana, in particolare ai vini ottenuti da vendemmia tardiva. Oggi voglio proporvi un vino molto raro e poco conosciuto del Lazio, che si sposerebbe benissimo con questo dessert. Mi  riferisco al:

- Moscato di Terracina amabile d.o.c.

cantine consigliate: Sant'Andrea - Villa Gianna 

Buon appetito a tutti
Francesco

domenica 8 luglio 2012

Abbattitore domestico "fresco" di Irinox



Carissimi amici della Cucina degli Angeli, 

quest' oggi voglio parlarvi di qualcosa che ha rivoluzionato la mia cucina e il mio modo di conservare e raffreddare i cibi siano essi freschi siano essi appena cotti. L' abbattitore di temperatura "fresco" di Irinox.

La prima volta che l’ho sentito nominare non sapevo cosa fosse. Poi mi sono informato: è una macchina che abbassa la temperatura dei cibi a grande velocità. Direi che si comporta come un surgelatore. Per prima cosa voglio parlarvi della questione batterica: usando "fresco" i germi non fanno in tempo a posarsi sulle pietanze, riprodursi, alterare le caratteristiche di freschezza che arrivano al naso e al palato, perché il freddo trasforma subito il cibo in un ambiente per loro inospitale. Poi c’è la comodità di poter mettere le pietanze in frigo o freezer molto presto, fare marmellate senza rischi botulinici, preparare dessert belli sodi, raffreddare la frolla per i nostri dolci in poco più di 10 minuti... FANTASTICO!!


Quando ho scoperto che la Irinox, un’azienda che produce abbattitori di alta gamma,poco distante da casa mia, aveva in catalogo un oggetto per un pubblico  "normale", ho subito organizzato una serata dimostrativa a casa mia. Si chiama "Fresco" e si presenta come un forno a microonde dalle linee molto pulite, solo un po’ più massiccio. L' utilizzo è semplicissimo, un pannello a sfioramento con display digitale permette di selezionare il programma, impostare tempi e modalità: si può abbattere fino alla temperatura da frigo ( + 3° C ), congelare fino a ben oltre la temperatura da freezer ( -18° C ), far lievitare gli impasti ( 28° C ), raffreddare le bottiglie (+ 12 ° C ) , scongelare, cuocere lentamente, rigenerare l' alimento ( piatto pronto) tolto dal freezer. La funzione  piatto pronto si usa  quando si cucina la mattina, si compone la pietanza come si vuole, si mette nel Fresco e gli si dice che quel manicaretto si vuole mangiare la sera alle 21: lui abbatte subito fino a 3 gradi, la tiene lì fino a poco prima del rientro a casa, poi scalda. Tu arrivi, apri e mangi: risultato perfetto anche con il purè di patate, che di solito da riscaldato “si siede”. La funzione per le bibite poi è stupenda: arrivano gli amici a casa, e abbiamo solo vino caldo? Nessun problema, mettiamo la bottiglia dentro  Fresco, e i liquidi  cedono un grado al minuto. Significa che nel giro di un quarto d’ora è tutto perfetto per essere servito. L’abbattitore è un surgelatore a tutti gli effetti, niente a che vedere con il congelatore, che a differenza di quello che si pensa non è fatto per surgelare ma per mantenere surgelato un cibo. I piatti caldi non si mettono in freezer, se non si vuole produrre una tempesta di neve all’interno e i piatti a temperatura ambiente messi in freezer ci mettono fino a 40 ore per arrivare a -18° C.

Vi spiego alcune cose: Quando mettiamo un alimento in congelatore, l’ acqua contenuta nelle pietanze forma dei macro cristalli che rompono le cellule dall’interno, e allo scongelamento le carni perdono liquidi, la verdura si siede, la frutta diventa marmellata. Se poi uno è appassionato di sushi, sashimi, carpaccio di pesce, sgombri crudi, può portare tutto a -30°C per fare fuori la paranoia del parassita intestinale. 




Eccovi le 7 funzioni di fresco




Le funzioni “calde” 
Fresco non abbatte solo la temperatura, ma riscalda anche le pietanze. 
Cottura lenta a bassa temperatura: Potete cuocere dolcemente carne o pesce a 75° esaltandone il sapore e conservandone tutta la naturale umidità, consistenza e proprietà nutritiva.





Lievitazione naturale: Mantiene costante la giusta temperatura di lievitazione di pane, pizze, brioches, permettendo di concludere in modo ideale il ciclo di fermentazione del lievito, rendendo gli impasti molto più digeribili.





Piatto pronto: Offre la comodità di uscire la mattina, conservare il piatto come fosse in frigo e trovarlo caldo, come appena uscito dal forno.
LE funzioni "fredde"

Abbattimento rapido della temperatura: potete raffreddare velocemente le pietanze calde, bloccando la proliferazione batterica, e garantendo così che rimangano fresche e fragranti per 5/7 giorni.






Surgelazione rapida: ricordate sempre, più rapido è il congelamento, migliore è il mantenimento della qualità del prodotto. Allo scongelamento le pietanze saranno fresche egustoste e consistenti come se non fossero mai passate in freezer.




Scongelamento controllato: Questa funzione scongela gli alimenti più rapidamente, in maniera uniforme e senza parziali cotture, mantenendone la naturale umidità e fragranza.





Raffrescamento bevande: Vino e bevande passano da temperatura ambiente a quella di servizio perdendo un grado al minuto. Si può così evitare di affollare il frigo, ed essere sempre pronti in caso di ospiti inattesi.





Se ami la cucina, e ti piace mangiar sano, "fresco" non può mancare nella tua cucina, sarà l' alleato migliore che hai mai avuto e potrai sempre decidere come e quando cucinare anche quando aspetti ospiti  a cena, nessuno sospetterà mai che il segreto del tuo successo sia proprio "fresco" come appena fatto. 

L’abbattitore di temperatura Fresco Irinox misura 56 x 36 x 40 cm. 



Ti piacerebbe conoscere meglio "fresco"? oppure vederlo direttamente in funzione ?scrivimi una mail all' indirizzo francesco.spada@irinox.com e sarò felice di poter rispondere a tutte le tue domande. 

Porta "Fresco" a casa tua e cambia il tuo modo di conservare i cibi, per la tua salute e per quella della tua famiglia

"Fresco" come appena fatto!

Averlo è semplicissimo chiedimi come!!
Ti aspetto!

Un abbraccio
Francesco
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ti potrebbero interessare...

Il guest Book degli angeli