domenica 22 aprile 2012

Crostata fichi e noci

Carissimi Amici, finalmente oggi trovo un attimo per potermi dedicare a Voi e alla mia cucina.
Quest' oggi voglio condividere una ricetta molto golosa la "crostata con i fichi e noci". Questa crostata molto buona e altrettanto calorica, mi riporta a qualche anno fà quando abitavo a Verona, al tempo lavoravo in un ristorante molto noto e lo chef che curava la pasticceria la realizzava spessissimo per accompagnare la fine del pasto con un buon bicchiere di dindarello famosissimo vino liquoroso.
Ma bando alle ciance e veniamo alla ricetta.
Ingredienti: per due tortiere da 22 cm di diametro
per la frolla all' olio extra vergine d' oliva
500 gr di farina
85 gr di olio EVO
170 gr di zucchero
3 uova
5 gr di lievito in polvere
1 pizzico di vaniglia
la buccia grattugiata di un' arancia grattugiata
Per la farcitura:
280 gr di fichi secchi
400 gr di latte
150 gr di zucchero
200 gr di cioccolato fondente
65 gr di gherigli di noce
la buccia grattugiata di un' arancia
1 stecca di cannella
1 pizzico di vaniglia in polvere
100 gr di vino porto
3 gr di anice stellato
20 gr di olio EVO
3 uova
Procedimento:
Per la frolla all' olio EVO; (vi consiglio di farla il giorno prima)
Mettiamo nella ciotola del KCC l' olio e lo zucchero montiamo il gancio a K e impastiamo 1 min. vel. 1,
quindi aggiungiamo le uova, la vaniglia, la buccia d' arancia, la farina e il lievito e impastiamo a vel 1,5 fino a quando non otterremo un impasto omogeneo. 
Togliamo l' impasto dalla ciotola e lavoriamo sul piano di lavoro, diamogli la forma di una sfera, avvolgiamolo nella pellicola e facciamolo riposare almeno 3 ore, meglio se un giorno intero.
Senza lavare la ciotola prepariamo la farcitura; Versiamo nella ciotola il latte con lo zucchero, la buccia d' arancia grattugiata, la stecca di cannella, l' anice stellato, la vaniglia in polvere, il vino porto e l' olio non mettiamo nessun gancio, impostiamo la temperatura a 100° e la fase di mescolamento a 3 e cuociamo 7 minuti. 
Lasciamo il tutto in infusione all' interno della ciotola con il paraschizzi inserito per 30 minuti, quindi filtriamo con un colino a maglia fine, 
riversiamo il composto all' interno della ciotola, aggiungiamo il cioccolato spezzettato, montiamo il gangio a mezzaluna impostiamo la temperatura a 50° fase di mescolamento 1 e cuociamo fino a che il cioccolato non sia completamente sciolto.
Montiamo il food processor nella parte alta del KCC mettiamo dentro i fichi secchi interi e tritiamo 15 sec. alla massima velocità. 
Tagliamo le noci al coltello.
Una volta ottenuta una crema morbida e uniforme, aggiungiamo le uova e facciamo amalgamare bene,
sempre con il gancio a mezzaluna,  poi uniamo i fichi e i gherigli di noci spezzettati. 
Mescoliamo bene a vel. 1 per distribuire la frutta secca nel composto in maniera omogenea.
Mettiamo a riposare il composto in frigo fino a che non ci serve minimo 3 ore di riposo in frigo come la pasta frolla.
Prendiamo la pasta frolla dal frigo, lavoriamola qualche minuto con le mani per fargli riprendere elasticità, dopo dividiamola in due parti uguali e stendiamola sul piano ben infarinato e foderiamo le tortiere precedentemente imburrate, infine bucherelliamo con una forchetta.
Versiamo la farcita nel guscio di frolla arrivando quasi fino al bordo dello stampo. 
Con una spatola livelliamo la superficie in maniera uniforme. Tiriamo la frolla rimasta e tagliamo delle strisce di pasta con l' aiuto della rotella dentellata,
ricopriamo le crostate con la classica griglia.
Passiamo il tutto in forno a 180° per 60 minuti. Lasciamo raffreddare completamente le crostate negli stampi prima di sformarle.
La crostata è pronta!
Spero Vi piaccia e se la provate fatemi sapere...


I vini consigliati dall' enologo Calogero Statella sono:

Considerazioni: normalmente considero la crostata più un dolce da colazione che non da fine pasto; motivo per il quale a quasi tutti i dolci di questa tipologia preferisco non abbinare un vino.
Questa crostata fa eccezione perchè ritengo che la base di frolla che costituisce il dolce sia solo un piccolo componente della sua complessità, data dal ripieno. Difficile comunque accostare un vino: fichi secchi, cioccolato, noci, sono tutti ingredienti consistenti. Penso comunque che c'è un solo vino in Italia che andrebbe benissimo con questo dolce. E' un vino rosso dolce della provincia di Bergamo, si produce in quantità limitatissima, ma quando è fatto bene è veramente straordinario. Mi riferisco al:

- Moscato di Scanzo d.o.c.g.

cantine consigliate: Magri - Biava - Cascina del Frances

 Alla prossima ricetta
Francesco



8 commenti:

  1. Semplicemente perfetta... e chissà che buona! Grazie e buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Barbara...
      buona domenica anche a te!!
      baci

      Elimina
  2. Ma deve essere buonissima! cacao, noci e fichi secchi ci sà di molto libidinoso!!
    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ragazze, in effetti era così buona che è finita in un baleno! purtroppo mi toccherà rifarla!
      :) baci

      Elimina
  3. salvata all'istante!
    buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie nonna papera e se la provi fammi sapere!
      baci

      Elimina
  4. Buongiorno, caro Francesco, e buon 25 aprile anche a te! :-) La torta in questione mi sembra un concentrato di bontà, oltre che di calorie :-D Non è molto primaverile, ma finché dura sto brutto tempo abbiamo la scusa per provarla lo stesso. Una domanda: come fai a fare una griglia così perfetta??? E non dirmi che ti fai aiutare dagli angeli! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucia, in effetti anche io quando ho deciso di farla mi sono detto che non era proprio primaverile, ma qui piove e fa freddo da almeno un mese...
      per quanto riguarda la griglia, come ho scritto nel post la frolla va tenuta in frigo almeno 3 ore io la tengo un giorno intero e quando la tiro fuori la lavoro un attimo per fargli prendere elasticità e si stende a meraviglia sul piano infarinato...per cui le strisce tengono benissimo e mi permettono di fare la griglia che vedi...
      Grazie per il tuo commento e per la tua visita..
      Baci

      Elimina

Ciao, se sei arrivato fin qui vuol dire che il mio blog ti è piaciuto, lasciami pure un tuo pensiero, lo custodirò gelosamente nel mio angolo di paradiso...
Se Non hai un profilo e commenti come anonimo per favore firmati, sarò felice di poterti rispondere chiamandoti per nome!
Grazie
Francesco

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ti potrebbero interessare...

Il guest Book degli angeli