venerdì 14 marzo 2014

Cantucci


Carissimi amici bentrovati nella mia cucina, come state? tutto bene? questa mattina mi sono svegliato con la fissa di fare i cantucci. Chiamati anche cantuccini, sono i notissimi biscotti toscani tipici sopratutto di Prato. Se ne trovano già pronti di ottima qualità, ma fatti in casa sono tutta un' altra cosa. Volendo si possono aggiungere all' impasto una bella manciata di gocce di cioccolato per renderli irresistibili, ma io questa volta li ho fatti così...
Eccovi la ricetta.
Ingredienti: per 6 persone
300 gr di farina 00
150 gr di zucchero
100 gr di mandorle intere con la pellicina
2 uova
una bustina di vaniglina
1 bustina di lievito in polvere per dolci
un pizzico di sale
2 cucchiaini di aroma mandorla amara
Procedimento:
Nel boccale del bimby versiamo lo zucchero e polverizziamo 10 sec. vel. 10,
aggiungiamo la farina, il sale, e la vaniglina e mescoliamo 10 sec. vel. 4. 
Aggiungiamo le uova l' aroma mandorla amara e impastiamo 1 minuto vel. 5 gli ultimi 30 sec. uniamo il lievito. 
Apriamo il boccale, uniamo le mandorle e amalgamiamo 20 sec. vel. 3 antiorario.
Togliamo l' impasto dal boccale, dividiamolo in 4 parti 
e con il piano infarinato formiamo 4 filoni di 3 cm di larghezza; 
bagnamo e strizziamo un foglio di carta forno e poggiamolo sulla placca, disponiamo i 4 filoni ben distanziati tra loro. 
Inseriamo la placca nel forno a 180° per 20 minuti, poi abbassiamo la temperatura a 150° e continuiamo la cottura per altri 10 minuti.
Estraiamo la placca dal forno, tagliamo i filoni in diagonale a fettine larghe un cm circa, allarghiamole sulla placca e mettiamoli nuovamente in forno con la parte tagliata rivolta verso l' alto per 5 minuti, dopo giriamoli dell' altro lato e inforniamo per altri 5 minuti alla stessa temperatura.
Togliamo i cantucci dal forno e lasciamoli raffreddare completamente prima di rimuoverli dalla placca.
Serviamoli con del buon Vin Santo. Se non li consumate tutti, potete tranquillamente conservarli anche per due settimane chiusi in una scatola di latta.
I cantucci sono pronti!!
Spero Vi piacciano.

I vini consigliati dall' enologo Calogero Statella sono:

Considerazioni: questo tradizionale dolce toscano non può non essere accostato al più tradizionale e conosciuto vino dolce di questa regione, ovvero il Vin Santo. Seppur scontato e quasi banale l'abbinamento, la scelta del vino giusto più che mai presenta delle insidie non indifferenti. La possibilità data dai disciplinari di produzione di chiamare con questo nome anche vini fortificati (aggiunti di alcol) ha consentito all'industria enologica di mettere in commercio vini a buon mercato, che nulla hanno a che vedere con la versione tradizionale di questo vino. L'autentico Vin Santo toscano è un vino monumentale, con oltre 10 anni di affinamento in piccole botticelle di rovere da 50 litri, i caratelli, di una densità e di una complessità raramente raggiunta da altri vini nel mondo. Tutto quindi si riconduce ancora una volta alla scelta del vino dell'azienda giusta, scelta che non porta certo ad una convenienza economica ma vi mette nel bicchiere un vino emozionante, di qualità ineguagliabile.

Siete caldamente invitati a non usare i cantucci come cornetto e il Vin Santo come cappuccino, anche se mi rendo conto che la tentazione è forte!


- Vin Santo d.o.c. (del Chianti - di Carmignano - di Montepulciano)


Cantine consigliate: Avignonesi - San Giusto a Rentennano - Rocca di Montegrossi - Isole e Olena - Tenuta di Capezzana

Con affetto
Francesco

22 commenti:

  1. ottimi!
    ho prelevato il banner e posizionato da me!

    RispondiElimina
  2. Amico carissimo che bella ricetta hai pubblicato.Ai cantucci non si può resistere ed i tuoi,conoscendoti,devono essere per forza buonissimi.
    Un abbraccio grande ai miei due amici.

    RispondiElimina
  3. Francesco i cantucci sono favolosi i tuoi perfetti come tutto quello che fai!!
    Un'abbraccio buon fine settimana a presto Anna

    RispondiElimina
  4. Ciao Francesco, che bel blog che hai, ti seguo volentieri :-)

    Saluti
    Alessandra

    RispondiElimina
  5. Sono favolosi! Li proverò. Buona giornata! :-)

    RispondiElimina
  6. @ Mary, grazie di cuore, peccato che siano già finiti...
    Baci

    @ nonna papera, grazie per aver prelevato il banner, ho prelevato anche io il tuo! è davvero molto carino...
    Un abbraccio

    @ Mariabianca, ehehe lo sai anche tu che sono una vera droga!! mamma mia sono già finiti...aiutoooo!!
    un abbraccio anche a te!!
    a presto amica mia...

    @ Anna cara, che bello rileggerti!!
    Un abbraccio e grazie

    @ Alessandra, grazie per i tuoi complimenti e per la tua visita!!
    Un abbraccio

    @ Lucia, grazie sono felice che ti piacciono!!
    Un abbraccio
    Francesco

    RispondiElimina
  7. ottimi biscottini e ottimo l'abbinamento al vino! Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Anche io avrei fatto come te , aggiungendo il lievito anche se non menzionato fra gli ingredienti. Grazie per la ricetta

    RispondiElimina
  9. ho tutti gli ingrdienti ...bimby compreso...tranne le mandorle...se usassi le nocciole che dici...?

    RispondiElimina
  10. Ciao francesco,
    questi cantucci mi ispirano molto.
    Io sono IPERCRITICA in merito, perche' li adoro.
    Mi incuriosisce la presenza del lievito, perche' a me piacciono "BELLI DURETTI" e in molte ricette vedevo che non veniva messo.
    Ti assicuro che li provero'.
    Elena

    RispondiElimina
  11. fatti...mi sa che dureranno pochissimo!!!!!!!

    RispondiElimina
  12. @ la creatività e i suoi colori, il vin Santo è d' obbligo con questo profumatissimo biscottino con le mandorle, ho controllato attentamente la lista degli ingredienti e il lievito l'ho scritto ;)
    Un abbraccio
    francesco

    @ nonna papera, come dire...detto fatto :)
    Grazie per averli provati, per quanto riguarda le nocciole direi che vanno benissimo, anche i pistacchi andranno bene...
    Un abbraccio
    francesco

    @ E va bene così, beh io faccio questa ricetta da parecchi anni e tutte le persone che li hanno assaggiati hanno detto che sono davvero identici agli originali di prato, cosa dire di più? non ti resta che provarli!!
    Un abbraccio
    Francesco

    RispondiElimina
  13. ti ho scoperto grazie a nonna papera...complimenti per il tuo blog...da oggi saro' tra i tuoi sostenitori...prelevo il tuo banner cosi lo posiziono nel mio blog!!!!...a presto

    RispondiElimina
  14. Ciao Francesco! Buonissimi questi cantucci, ce li immaginiamo già inzuppati in un bicchiere di vin santo, come si usa dalle nsotre parti! Ok noi il vino e tu i biscotti?!?
    baci baci

    RispondiElimina
  15. Ciao Francesco...bentornato tra i fornelli. Non ci credo....hai fatto anche i cantucci!!!! Vedi che ho ragione quando dico che sei un mito!!! :-) Penso proprio che azionerò il Bimby per provare questa tua ricettina.
    Un abbraccio
    Silvia
    www.fornellifantasia.blogspot.com

    RispondiElimina
  16. ciao, siciliana come te e golosa! mi sono aggiunta ai tuoi sostenitori, se vuoi venire a trovarmi il mio indirizzo è: mamanluisa.blogspot.com
    a presto

    RispondiElimina
  17. @ la fame vien mangiando;grazie per avermi fatto visita, sono felice di averti tra i miei sostenitori.
    Un abbraccio

    @ Manuela e Silvia, lo sapete che mi farebbe davvero piacere conoscervi, siamo così vivini...
    bacio

    @ Sly, grazie per il bentornato, non sono ancora rientrato a pieno ritmo, ma non perdo la speranza!!
    Grazie per i tuoi complimenti!!
    Un abbraccio
    Francesco

    @ mamanluisa, grazie per la tua visita e per esserti unita ai miei sostenitori!!
    Grazie di cuore
    A presto!!

    RispondiElimina
  18. Ho fatto finalmente i tuoi cantucci, avevi ragione SONO DAVVERO STREPITOSI, li tengo nel mio ricettario!
    Ti mandero' la foto che accerta l'ottima riuscita!!!
    Elena

    RispondiElimina
  19. @ E va bene così... sono davvero felice di sapere che ti sono piaciuti!!
    Aspetto la foto...
    Ti ringrazio di cuore
    Baci

    RispondiElimina
  20. Ciao Francesco, ho fatto i tuoi cantucci, sono buonissimi ma purtroppo si sono cotti troppo nella parte a contatto con la placca da forno. Ho seguito alla lettera la tua ricetta.... cosa mi consigli di fare la prossima volta: abbasso la temperatura o cuocio per meno tempo?
    Grazie mille per tutte le tue magnifiche ricette!
    Benedetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Benedetta, intanto grazie per averli provati, mi fa molto piacere leggere che ti sono piaciuti.
      Per quanto riguarda l' inconveniente della troppa cottura, mi sembra strano perché a 150° non dovrebbero colorire troppo. Poi sai dipende da forno a forno, magari la prossima volta abbassa di 10° ma non di più altrimenti non biscottano.
      Un abbraccio
      Francesco

      Elimina

Ciao, se sei arrivato fin qui vuol dire che il mio blog ti è piaciuto, lasciami pure un tuo pensiero, lo custodirò gelosamente nel mio angolo di paradiso...
Se Non hai un profilo e commenti come anonimo per favore firmati, sarò felice di poterti rispondere chiamandoti per nome!
Grazie
Francesco

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ti potrebbero interessare...

Il guest Book degli angeli