martedì 29 settembre 2009

Frullato di frutta e verdura senza zucchero



Carissimi/e quanti di Voi spesso rinunciano ad un buon frullato di frutta poichè credono che danneggi la linea????
Per smentire tutto questo oggi a merenda ho voluto farmi un OTTIMO frullato ricco di tanta vitamina A e C presente nella frutta e verdura che ho usato...
Il risultato è stato davvero sorprendente....

Ingredienti per 1 bicchiere...
50 gr di carota
100 gr di fragole
25 gr di mela
2/2 misurini d'acqua fredda
2 cubetti di ghiaccio
1/2 limone pelato a vivo

Procedimento:
Tiriamo fuori dal freezer il ghiaccio e lo lasciamo a temperatura ambiente 5 min.
Nel frattempo peliamo la carota e la mela, togliamo il picciolo alle fragole e le laviamo, peliamo a vivo il limone.
Nel boccale mettiamo il ghiaccio, e tutti gli ingredienti meno le fragole e frulliamo 5 sec. vel 7 apriamo il boccale con la spatola raccogliamo il composto verso il fondo chiudiamo , aggiungiamo le fragole e frulliamo 10 sec. vel. 7
Aggiungiamo 1/2 misurino d'acqua e frulliamo 1 min. vel. 8.
Aggiungiamo un altro 1/2 misurino d'acqua e misceliamo 20 sec. vel 4.
Versiamo nel bicchiere e serviamo subito...
Ps: per evitare che il frullato si ossidi perdendo le sue proprietà nutritive vi consiglio di non conservarlo ma berlo subito per poter beneficiare di tutte le vitamine presenti...
Buona bevanda a tutti!!!
Francesco

Pan bauletto ai 2 colori di bimbyaddict79


Per realizzare questo pane mi sono lasciato ispirare nuovamente da bimbyaddict79 che a Sua volta si è ispirata alle fette biscottate del mulino bianco.
Come lei stassa scriveva nel suo post "Ci si impiega piú tempo a postarlo che a prepararlo." Tostato per colazione con marmellata o nutella é fenomenale.
ma a mio avviso è buono anche così per rendere particolare anche il pranzo di tutti i giorni....
Voi che ne dite? seguitemi e lo scoprirete

Ingredienti:

per l' impasto al farro:
150 g di farro
150 g di farina manitoba
140 g di latte
20 g di olio di semi di girasole
12,5 gr di lievito di birra fresco
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale

per l' impasto bianco:
300 g di farina manitoba
140 g di latte
20 g di olio di semi di girasole
12,5 gr di lievito di birra fresco
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale


Procedimento:
Inseriamo nel boccale il farro e polverizziamo 1 min. vel 10. Mettiamo da parte in una ciotola.
ps: per la prima volta ho usato il bimby come mulino non è mai troppo tardi

Mettiamo nel boccale gli ingredienti per l' impasto al farro: il latte, il lievito, l' olio e lo zucchero. 3 min. vel. 2 37°.
Aggiungiamo la farina di farro miscelata con la farina manitoba, per ultimo il sale e impastiamo 2 min e 30 sec. vel. spiga.
Mettiamo l' impasto in una ciotola
Prepariamo l' impasto bianco: mettiamo nel boccale il latte, il lievito, l' olio e lo zucchero 3 min. vel. 2 37°.
Aggiungiamo la farina ed infine il sale, impastiamo 2 min. e 30 sec. vel spiga.
Mettiamo anche qest'ultimo impasto in una ciotola copriamo con della pellicola per alimenti e facciamo lievitare entrambi per 1 ora e mezza ca.
Passato questo tempo sgonfiamo gli impasti lievitati, li stendiamo separatamente con il mattarello fino a raggiugere lo spessore di 5 mm ca.
Sovrapponiamo l' impasto al farro sull' impasto bianco e arrotoliamo
Ungiamo e infariniamo bene uno stampo da plum cake adagiamo al suo interno il rotolo e lasciamo lievitare per un' altra ora e mezza.
Inforniamo a 200° per 30 min. ca. (varia a seconda del forno)
gli ultimi 15 min. ho coperto con della stagnola per evitare che la superficie si colorasse troppo.
Come lei stassa ha detto "E' coreografico e buonissimo."

Bene non Vi resta che provarlo...
Buon pane Sano a tutti!!!

Francesco

Zuppetta di farro e calamari



Oggi visto che molte mi ha espressamente richiesto altre ricette di zuppe da fare quest'autunno, mi son voluto portare avanti e dopo aver già postato il caciucco di ceci eccomi qui con un'altra deliziosa ricetta sana, ricca e capace di scaldare le fredde giornate che verranno...

Ingredienti per 4 persone

500 gr circa di calamari grandi freschi
200 gr di farro (messo in ammollo la sera prima)
120 gr di pomodorini ciliegino (tagliati a spicchi)
30 gr di olio EVO
1 misurino di vino bianco secco (circa 100 gr)
500 gr di acqua
1 carota
2 piccole coste di sedano
1/2 cipolla
1 piccolo porro
1 rametto di rosmarino più uno per decorare
1 ciuffetto di prezzemolo tritato
la punta di un cucchiaino di peperoncino
1 spicchio d'aglio privato dell'anima
sale Q.b.

Procedimento:
La sera prima mettiamo a bagno in acqua fredda il farro, il giorno dopo lo laviamo sotto l'acqua corrente e teniamo da parte.
Puliamo e laviamo la carota, il porro il sedano, la cipolla e l'aglio.
Priviamo i calamari degli occhi e della cartilagine interna li laviamo e li tagliamo ad anelli.
Nel boccale inseriamo le verdure carota, cipolla, porro sedano, aglio e il peperoncino e tritiamo 10 sec. vel.7,aggiungiamo l'olio il rametto di rosmarino intero e gli anelli di calamaro, insaporiamo il tutto 5 min. temp. varoma vel soft antiorario.
Sfumiamo con il vino e proseguiamo la cottura 3 min. temp. varoma vel soft antiorario.
Aggiungiamo i pomodori, l'acqua, il farro saliamo leggermente e cuociamo 40 min. 100° antiorario vel soft.
A cottura ultimata sistemiamo la nostra zuppetta nelle ciotole di coccio, irroriamo con un filo d'olio e spolveriamo con una manciata di prezzemolo tritato.
Serviamo subito in tavola e assaporiamo...
Il piatto è pronto!!
Spero vi sia piaciuto...
Buon appetito a tutti!!!
Francesco

venerdì 25 settembre 2009

Moussaka Greca


Oggi avevo in frigo delle melanzane da finire, non si sa mai come farle e il più delle volte si finisce per grigliarle, un vero peccato visto che esistono tanti modi per usarle come per esempio per fare la "Moussaka Greca".
Piatto famosissimo nel Medioriente e in Grecia, dove però viene fatto con il ragu di agnello e besciamella.
Un consiglio spassionato: rende molto di più se preparato la sera prima in teglia e poi cotto il giorno dopo....provare per credere!!!
A Voi la ricetta!!!
Ingredienti:
3 melanzane medie tonde
400 gr di carne tritata
6 pomodorini ciliegino maturi
un cipolla piccola
una foglia di alloro
uno spicchietto d'aglio intero
25 gr di farina (per la besciamella)
Farina 00 Q.b. (per infarinare le melanzane)
200 gr di latte
20 gr di burro
60 gr di parmigiano
Olio per friggere Q. b. (meglio se di semi di girasole)
30 gr di olio EVO
sale e pepe Q.b.

Procedimento:
Tagliamo le melanzane a fette di 6 mm con l'affettatrice (se non l'avete fate con il coltello), le adagiamo in uno scolapasta le spolveriamo di sale grosso e le lasciamo spurgare 20 min. mettendo sopra un piatto da dessert capovolto con sopra un peso (io ho messo una pentolina piena di acqua).
Passato questo tempo le sciacquiamo sotto l'acqua corrente e le asciughiamo tamponandole con un canovaccio.
Nel boccale mettiamo la cipolla tagliata a quarti e tritiamo 3 sec. vel. 7, aggiungiamo l'olio EVO e soffriggiamo 3 min. 100° vel soft antiorario.
Aggiungiamo la carne tritata e rosoliamo 5 min. 100° vel soft antiorario, passato questo tempo uniamo i pomodori, l'aglio e l'alloro saliamo pepiamo e cuociamo 30 min. 100° vel soft antiorario, finchè il sugo sarà ristretto e teniamo da parte.
Sciacquiamo velocemente il boccale sotto l'acqua asciughiamolo con della carta e teniamolo pronto per preparare la besciamella.
Nel frattempo che il bimby lavora per noi, infariniamo le melanzane da ambo i lati e le friggiamo in abbondante olio bollente (ma non fumante diventerebbe tossico), man mano che son pronte le scoliamo e le adagiamo su carta assorbente.
Una volta pronto il tutto nel boccale inseriamo il grana e grattuggiamo 10 sec. vel 10 e teniamo da parte, senza lavare il boccale mettiamo il latte, il burro e la farina e cuociamo 7 min. 90° vel 4 risulterà una besciamella piuttosto soda ma a noi serve proprio così!!scaduto il tempo versiamo dentro il parmigiano tenuto da parte e amalgamiamo 20 sec. vel 3
Prepariamo la nostra moussaka;
Foderiamo con della carta forno uno stampo da 22 cm di diametro, e riempiamo con le melanzane alternate a strati di carne.Terminiamo con le melanzane, copriamo con uno strato di besciamella. e inforniamo a 200° per 20 min. gli ultimi 5 se occorre li diamo di grill.
Sforniamo e sformiamo la nostra moussaka la passiamo in un piatto da portata e serviamo caldo o tiepido in tavola....
Spero Vi piaccia!!
Buon appetito a tutti!!!
Scusate se sono prolisso come al solito ma i passaggi erano tanti

Grazie Francesco

giovedì 24 settembre 2009

Seppioline ripiene su coulis di pomodoro



Eccomi un'altra volta in cucina a preparare qualcosa a base di solitamente faccio i calamari ripieni ma visto che al mercato questa mattina non li ho trovati, ho optato per le seppie fresche.... Questo ripieno morbido e saporito risalta davvero il gusto semplice e deciso delle seppie....
A Voi la ricetta:

Ingredienti
8 Seppie fresche private dell'osso degli occhi e del becco.
15 nocciole tostate
3 zucchine verdi piccole all'incirca 300 gr
70 gr di olio EVO
1 spicchietto d'aglio
100 gr di latte
2 fettine di pane raffermo circa 50 gr
1 mazzettino di basilico fresco
1 scalogno piccolo
500 gr di pomodorini ciliegino ben maturi
sale e pepe Q.b.

Procedimento:
Il primo procedimento da fare e forse anche il più fastidioso (qui potete chiedere aiuto al vostro pescivendolo di fiducia) è nel privare le seppie dell'osso, occhi e becco, una volta fatto questo le mettiamo a bagno 10 min. in una soluzione di acqua e sale, dopodichè le passiamo sotto l'acqua corrente e le mettiamo a scolare bene.
Mettiamo a bagno il pane nel latte.
Nel boccale mettiamo le nocciole e tritiamo 10 sec. vel 7, mettiamo da parte in un piatto ci serviranno successivamente per il nostro ripieno.
Laviamo le zucchine e le tagliamo a rondelle.
Nel boccale versiamo l'olio, lo spicchietto d'aglio (privato dell'anima), le zucchine e il sale, cuociamo 13 min. 100° vel. soft antiorario.
Quando le zucchine son cotte le frulliamo 10 sec. vel 6 raccogliamo la purea con la spatola e aggiungiamo le nocciole tritate, il pane strizzato, le foglie di basilico sale e pepe Q.b. frulliamo nuovamente 10 sec. vel 6.
Adagiamo le nostre seppie su un tagliere saliamo leggermente e versiamo un goccino d'olio all'interno che andremo a distribuire aiutandoci con un dito.
Riempiamo le seppie con il composto, compattiamo con le mani e adagiamo le seppie nel cestello.
Senza lavare il boccale inseriamo lo scalogno e tritiamo 3 sec. vel 7, aggiungiamo i pomodorini tagliati in 4 pezzi e frulliamo 10 sec. vel 6 seliamo, inseriamo all'interno del boccale il cestello e cuociamo 25 min. temp. varoma vel.1
Quando è scaduto questo tempo, togliamo il cestello e andiamo a preparare le nostre seppie....
In un piatto da portata versiamo due cucchiai di coulis di pomodoro, adagiamo sopra le seppie, sforbiciamo qualche fogliolina di basilico a julienne e infine decoriamo con qualche nocciola spezzettata.
Portiamo subito il piatto caldo in tavola e gustiamo....
Il sapore è davvero delicato credetemi...
Spero vi piaccia!!
Alla prossima ricetta
Francesco

mercoledì 23 settembre 2009

La mia cucina

Nella mia cucina....
Ciao a tutti/e
Che dire oggi avevo voglia di farvi vedere la mia cucina...
Regno dove preparo tutti i manicaretti che naturalmente dopo mangio!!!
Premetto che non è grandissima però mi ci muovo bene...se penso poi che dove abitavo prima era ancora più piccola eppure non mi mancava nulla...
Iniziamo con la panoramica...

In quest'angolo come potete notare c'è il mio bimby a destra ma quando lo uso (praticamente sempre) lo sposto vicino al piano cottura dove c'è la presa.
Quella che vedete accanto è la vaporiera a tre cestelli, poi abbiamo la tv e vicino lo spremiagrumi.
Sotto nello stipetto c'è la macchina del pane e il varoma, poi c'è anche l'orziera e la mitica Alicia della delonghi che fa un caffè buonissimo!!
Il piano cottura a 5 fuochi (a volte ne vorrei di più)
Questa l'altra parte della cucina con il lavello il microonde la grattugia elettrica nell'ultimo stipetto infondo ci sono la macchina del gelato, la griglia elettrica, il tostapane la nonna papera, lo schiacciapatate, la friggitrice (che uso pochissimo)
In alto come potete vedere alcuni dei miei libri di cucina...praticamente consumati...
La parete di fronte al lavello dove c'è il tavolo...e una meravigliosa pianta di photos ottenuta per talea.

Ci tenevo a mostrarvi la mia cucina di cui sono Orgogliosissimo!!!

Luogo dei miei intrugli ma anche quello dove i miei piatti mi danno le più grandi soddisfazioni!!

Spero vi piaccia!!!
Per me è...

Rose del deserto


Oggi dopo aver pulito a fondo la cucina...accompagnato da buona musica, ho pensato bene in questa giornata un pò così ho preparato questi dolcetti molto buoni e particolari...

l' ultima volta li avevo preparati senza il bimby (perchè non era ancora arrivato) questa volta ho detto li rifaccio ed eccomi qui a pasticciare nuovamente nella mia cucina

Gli ingredienti per ottenere all'incirca 30/40 rose del deserto sono i seguenti:

100 gr mandorle sgusciate e pelate
75 gr zucchero semolato
100 gr burro ammorbidito
2 uova 1 serve per la panatura 1/2 bustina lievito bertolini
150 gr farina 00
1 bustina vanillina per dolci
1 confezione cornflacks per la panatura

Procedimento


Nel boccale pulito frullate 100 grammi di mandorle sgusciate e pelate con lo zucchero 15 sec vel 7
A questo punto aggiungiamo alla farina ottenuta, 100 grammi di burro ammorbidito con un uovo intero, una bustina di vaniglia 150 grammi di farina 1/2 bustina di lievito bertolini, impastare 1 min. vel spiga dobbiamo ottenere una frolla morbida che andremo ad avvolgere nella pellicola e metteremo in frigo per 30/40 minuti perchè si rassodi.
Nel frattempo ci preparemo in un piatto fondo un' uovo sbattuto e in un contenitore i corn flakes che ci serviranno per panare le nostre rose.
Quando l'impasto è pronto aiutandonci con uno scavino (così son tutte quasi uguali) formeremo delle palline grandi come una noce, che passeremo prima nell'uovo sbattuto e poi nei corn flakes,
man mano che li completiamo li adagiano in una teglia quando abbiamo finito li mettiamo in forno a 180° per 15-20 minuti.

Una volta freddi si spolverano con lo zucchero a velo e si servono

Vi assicuro che son buonissimi e molto particolari...
Ogni volta che li faccio finiscono subito...uno tira l'altro... accompagnati da un buon caffè...

Spero vi piacciano

Muffin alla carota

Ciao a tutti come avete passato la giornata?
Io sto riposandomi come mio solito 
 
non è vero!!

Anche se non ho figli credo che uno degli stratagemmi per far mangiare più frutta e verdura ai più piccini è presentargli il cibo in modo divertente e inconsueto.

Ecco qui un ottimo esempio, questo dolce da prima colazione o merenda per i piccoli ma anche per i grandi!!

Ingredienti
180 gr di carote pulite
125 gr di polvere di mandorle
160 gr di zucchero di canna
140 gr di olio di semi di girasole
2 uova
180 gr di farina
un cucchiaino di cannella
un cucchiaino di bicarbonato (per rendere l'impasto più scuro)
una bustina di lievito per dolci vanigliato

Procedimento

Preriscaldiamo il forno a 180°
Sbucciamo le carote le tagliamo a pezzi e le mettiamo nel boccale 3 sec. vel 5 a questo punto aggiungiamo tutti gli altri ingredienti 30 sec. vel 6 spatoliamo e facciamo andare altri 20 sec.vel 7
Versiamo l'impasto negli stampini da muffin (io per comodità all'interno degli stampini metto dei pirottini di carta colorati così è più facile staccarli e per portarli anche via)
Cuociamo i muffin a 180° per 20 minuti li sformiamo e li facciamo raffreddare sulla grata del forno.
Ed ecco i muffin pronti per essere gustati!!


Vi piacciono?

 

Spero di si a colazione sono davvero una delizia e poi non fa mai male introdurre betacarotene

 

Alla prossima ricetta
Francesco

lunedì 21 settembre 2009

La besciamella



Ciao a tutti, ieri a pranzo ho fatto le lasagne però avevo il ragout congelato e della pasta sfogliavelo da finire così l'unica cosa che mi rimaneva da fare era la besciamella in 7 minuti era pronta un vero spettacolo liscia e vellutata.
Inserisco nel mio blog tutti i passaggi fotografati, può sempre essere utile averla sottomano non credete anche Voi?

Ingredienti:

500 gr di latte intero
50 gr di farina
30 gr di burro
noce moscata Q.b.
sale Q.b.

Procedimento:

Nel boccale mettiamo tutti gli ingredienti; latte, burro, un pizzico di sale e farina e cuociamo 7 min. 90° vel. 4
Al termine spolveriamo con un pizzico di noce moscata amalgamiamo 20 sec vel. 4.
Ed ecco pronta una besciamella buona buona.

Indispensabile nelle lasagne o cannelloni, oppure ottima con l'aggiunta di un tuorlo d'uovo per guarnire dei vol-au-vent, o semplicemente per insaporire piatti di carne, verdure al graten e pesce...


Spero vi sia utile....
Alla prossima
Francesco

Marmellata di prugne aromatizzata alla grappa



Ieri dal mio fruttivendolo di fiducia sono stato letteralmente rapito dalle prugne che aveva esposto in bella vista, così mentre mi decidevo sulla spesa da fare mi è saltato in mente di provare a fare la marmellata di prugne ma di aromatizzarla con la grappa, davvero profumata!!!
Naturalmente non potevo non condividere con Voi la ricetta spero Vi piaccia!!!

Ingredienti per 3 vasetti.

1,200 gr di prugne tagliate in quattro
400 gr di zucchero di canna
Il succo di un limone
4 cucchiai di grappa bianca

Procedimento

Accendiamo il forno a 120° laviamo i barattoli in acqua calda li adagiamo nella teglia a forno caldo e li sterilizziamo 30 min.
Laviamo accuratamente le prugne, e tagliamo in quattro pezzetti.
Nel boccale pulito mettiamo la frutta cuociamo 15 min. 100° vel 1,con il cestello capovolto poggiato sul coperchio (questo per evitare eventuali schizzi) al termine frulliamo il tutto con il misurino inserito 20 sec. vel 4.aggiungiamo lo zucchero, il succo di limone e cuociamo 40 min. 100° temp. varoma vel.2 sempre con il cestello capovolto poggiato sul coperchio (mi raccomando altrimenti fareste un disastro di schizzi in cucina).
Una volta pronta facciamo prima la prova piattino che consiste nel mettere un piattino in freezer a ghiacciare poi si versa un cucchiaino di marmellata sopra e se la marmellata non scivola è pronta.
Tiriamo fuori i barattoli dal forno, invasiamo la marmellata mettiamo in ogni vasetto un cucchiaio di grappa, chiudiamo con i tappi capovolgiamo e ripassiamo nuovamente in forno per 30 min. 120°
Lasciamo i barattoli coperti dentro al forno sino a completo raffreddamento.
Il giorno dopo etichettiamo i barattoli e li riponiamo in un luogo fresco e asciutto in attesa di essere consumati!!!

Spero Vi sia piaciuta!!!
Alla prossima marmellata


Francesco

giovedì 17 settembre 2009

Caciucco di ceci


A tutti oggi a pranzo visto che la temperatura si è abbassata in maniera del tutto repentina ho pensato bene di preparare una minestra trovata sul libro "Ragionali A". Questo Caciucco di ceci è un piatto non raffinato, ma gustoso che mette bene in luce la caratteristica propria della cucina popolare Toscana di realizzare portate ottime utilizzando ingredienti modesti, come i ceci, grazie all'apporto di particolari condimenti.
A voi la ricetta spero sia di Vostro gradimento....

Ingredienti per 4 persone

Per il caciucco
280 gr di bietole, solo le foglie lavate e asciugate
50 gr di cipolle in quarti
1 spicchio d'aglio
40 gr di olio EVO
3 filetti di acciuga sottolio ben sgocciolati
450 gr di ceci lessati (da crudi 250 gr)
70 gr di passata di pomodoro
700 gr di acqua
1 cucchiaino di dado vegetale Bimby
sale e pepe Q.b.

Per servire:
8 fettine di pane casereccio
20 gr di pecorino stagionato

Procedimento:

La sera prima mettiamo a mollo i ceci con un cucchiaino di bicarbonato e li lasciamo riposare tutta la notte.
La mattina seguente scoliamo i ceci li laviamo sotto l'acqua corrente dopo di chè li rimettiamo in pentola con un cucchiaino di sale copriamo con l'acqua e lessiamo 1,5 ore dal momento del bollore (Attenzione mai mescolare i ceci con un cucchiaio di metallo altrimenti rimarrebbero duri).
Una volta pronti scoliamo e teniamo da parte.
Innanzitutto mettiamo nel boccale il pecorino e tritiamo 10 sec. vel.6 e teniamo da parte.
Prepariamo il caciucco: laviamo e asciughiamo le bietole e tagliamo a listarelle solo le foglie verdi.
Nel boccale mettiamo la cipolla in quarti e lo spicchio d'aglio, tritiamo 3 sec. vel. 7 riuniamo sul fondo il trito con la patola aggiungiamo l'olio, i filetti di acciuga e insaporiamo 3 min. 100° vel. 1
Aggiungiamo le biete e cuociamo 8 min. 100° vel 1 antiorario.
Passato questo tempo aggiungiamo i ceci, la passata di pomodoro, l' acqua con il dado, saliamo pepiamo e cuociamo 25 min. 100° vel. soft antiorario.
Andiamo a preparare il piatto: versiamo il caciucco in una terrina di coccio spolverizziamo con una manciata di pecorino e accompagnamo con delle fette di pane caldo appena tostato!!!
Il piatto è pronto!!!
Buon appetito a tutti!!
Francesco

Trecciona al burro


a tutti gli amanti della buona colazione fatta di ingredienti sani e genuini, come questa trecciona al burro postata dalla mia carissima amica bimbyaddict79 che ho voluto assolutamente provare rapito letteralmente da quello che avevo visto nel suo post.

Ingredienti:
250 g di farina 00
250 g di farina manitoba
250 g di latte
50 g di zucchero
1 uovo
120 g di burro
25 g di lievito di birra fresco
1 pizzico di sale
poco latte per spennellare la superfice
granella di zucchero Q.b.

Procedimento:

Mettiamo nel boccale il latte, lo zucchero ed il lievito e sciogliamo 3 min. 37° vel. 2.
Aggiungiamo le farine, il burro a pezzetti, l' uovo intero e il sale. Impastiamo 3 min. vel. spiga. l'impasto risulterà piuttosto molliccio ma niente paura...
Mettiamo l' impasto ottenuto in una ciotola e lasciamo lievitare per 1 ora e mezza ca.
Dividiamo l'impasto in 4 pezzi da ca 250 g l' uno e formiamo dei cilindri della stessa lunghezza.
Intrecciamo ed adagiamo sulla placca da forno foderata con carta forno.
Questa é la treccia, che va messa direttamente in forno senza fargli fare una seconda lievitazione.
Qui lo schema per fare la treccia con 4 cilindri (questa foto gentilmente l' ho presa dal post originale può sempre essere d'aiuto a qualcuno)

spennelliamo con del latte e cospargiamo con lo zucchero in granella.
Inforniamo a 200° per 20 min. e poi a 180° per altri 10 min.

La treccia è pronta!
Spero Vi piaccia!!!

Grazie
bimbyaddict79
alla prossima ricetta

Francesco

"Vademecum di come lessare le verdure"


Ciao a tutti/e quante di voi spesso si trovano a preparare delle verdure ma non sanno mai i tempi di cottura?
Beh!! ho pensato che fosse il caso di postare un vademecum di veloce consultazione che raccogliesse in un unico post molte delle verdure che prepariamo ogni giorno i tempi e le modalità di preparazione.
Ecco a Voi la lista!
Buona lettura....
VERDURA: Asparagi
COTTURA: meglio a vapore; se bolliti usare poca acqua salata, solo quella necessaria a coprirli
TEMPO: 18 minuti in entrambi i casi
-
VERDURA: Bietola
COTTURA: meglio a vapore; se bollita usare abbondante acqua salata (4 litri per 1 Kg di verdura)
TEMPO: 20 minuti a vapore, 15 minuti bollita
-
VERDURA: Broccoli
COTTURA: meglio a vapore, se bolliti usare abbondante acqua salata (4 litri per 1 Kg di verdura)
TEMPO: 20 minuti a vapore, 8 minuti bolliti
-
VERDURA: Carciofi
COTTURA: la bollitura è poco usata; nel caso usare abbondante acqua salata
TEMPO: 30 minuti interi, 15 a spicchi
-
VERDURA: Carote
COTTURA: meglio a vapore, se bollite usare abbondante acqua poco salata, con una puntina di zucchero che accentua il sapore della carota.
TEMPO: 30 minuti a vapore, affettate; 40 minuti bollite, intere
-
VERDURA: Cavolfiori
COTTURA: meglio a vapore, se bolliti usare abbondante acqua salata
TEMPO: diviso a cimette, 40 minuti a vapore; 15 se bolliti
-
VERDURA: Cavolo
COTTURA: in acqua bollente salata
TEMPO: 5 minuti
-
VERDURA: Ceci
COTTURA: in acqua bollente salata
TEMPO: 3-4 ore
-
VERDURA: Cipolle
COTTURA: in acqua bollente salata
TEMPO: 30 minuti; 10 minuti per le cipolline
-
VERDURA: fagioli, Lenticchie
COTTURA: in acqua bollente salata, con sedano carote e cipolle
TEMPO: 1 ora, 1 ora e mezza
-
VERDURA: Fagiolini
COTTURA: meglio a vapore, se bolliti usare abbondante acqua salata
TEMPO: 20 minuti a vapore, 15 minuti se bolliti
-
VERDURA: Fave
COTTURA: bollite in abbondante acqua salata
TEMPO: 30 minuti
-
VERDURA: Finocchi
COTTURA: bolliti in acqua bollente salata
TEMPO: 40 minuti interi, 30 minuti divisi a metà
-
VERDURA: Lattuga, cicoria, scarola
COTTURA: bollite in acqua bollente salata
TEMPO: 5-10 minuti
-
VERDURA: Germogli di soia
COTTURA: bolliti in acqua bollente salata
TEMPO: 2 minuti
-
VERDURA: Patate
COTTURA: meglio se a vapore, se bollite usare abbondante acqua salata
TEMPO: 45 minuti a vapore, 40 minuti se bollite
-
VERDURA: Piselli
COTTURA: bolliti in acqua bollente salata
TEMPO: dai 15 ai 30 minuti, a seconda della grandezza
-
VERDURA: Porri
COTTURA: bolliti in acqua bollente salata
TEMPO: 15 minuti
-
VERDURA: Sedano
COTTURA: lessato in acqua bollente salata
TEMPO: 20 minuti

VERDURA: Spinaci
COTTURA: lessato senza altra acqua che non quella rimasta sulle foglie dopo il lavaggio
TEMPO: 10 minuti

VERDURA: Zucchine
COTTURA: in poca acqua bollente salata (quanto necessario per coprirle)
TEMPO: 15 minuti

Alla prossima
Francesco

martedì 15 settembre 2009

Marmellata di pesche e melone


Ieri dal mio fruttivendolo di fiducia sono stato letteralmente rapito dal profumo intenso emanato dalle pesche e dal melone che aveva esposto in bella vista, così mentre mi decidevo sulla spesa da fare mi è saltato in mente di provare a mischiare i due frutti per farne una marmellata davvero profumata
Naturalmente non potevo non condividere con Voi la ricetta spero Vi piaccia!!!

Ingredienti per 3 vasetti.

600 gr di pesche tagliate a dadini
600 gr di melone retato tagliato a dadini
600 gr di zucchero di canna
100 gr di acqua
la buccia di un limone non trattato


Procedimento

Accendiamo il forno a 120° laviamo i barattoli in acqua calda li adagiamo nella teglia a forno caldo e li sterilizziamo 30 min.
Laviamo accuratamente le pesche, puliamo il melone e tagliamo entrambi i frutti a pezzetti,nel boccale pulito mettiamo l'acqua la buccia di limone e la frutta. Cuociamo 15 min. 100° vel 1, con il cestello capovolto poggiato sul coperchio (questo per evitare eventuali schizzi) al termine frulliamo il tutto con il misurino inserito 30 sec. vel 5. aggiungiamo lo zucchero e cuociamo 40 min. 100° temp. varoma vel.2 sempre con il cestello capovolto poggiato sul coperchio (mi raccomando altrimenti fareste un disastro di schizzi in cucina).
Una volta pronta facciamo prima la prova piattino che consiste nel mettere un piattino in freezer a ghiacciare poi si versa un cucchiaino di marmellata sopra e se la marmellata non scivola è pronta.
Tiriamo fuori i barattoli dal forno, invasiamo la marmellata chiudiamo con i tappi capovolgiamo e ripassiamo nuovamente in forno per 30 min. 120°
Lasciamo i barattoli coperti dentro al forno sino a completo raffreddamento.
Il giorno dopo etichettiamo i barattoli e li riponiamo in un luogo fresco e asciutto in attesa di essere consumati!!!

Spero Vi sia piaciuta!!!
Alla prossima marmellata


Francesco
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ti potrebbero interessare...

Il guest Book degli angeli